Quotidiani locali

questione ormeggi 

Incontri a Venezia con la Capitaneria e il Provveditorato

CHIOGGIA . Ormeggi: qualcosa si muove. La scorsa settimana si sono tenuti, a Chioggia e Venezia, martedì e giovedì, due incontri sul problema della carenza di ormeggi e sulle possibili soluzioni, con...

CHIOGGIA . Ormeggi: qualcosa si muove. La scorsa settimana si sono tenuti, a Chioggia e Venezia, martedì e giovedì, due incontri sul problema della carenza di ormeggi e sulle possibili soluzioni, con esito momentaneamente interlocutorio. L’assessore comunale alla pesca, Patrizia Trapella, accompagnata da una delegazione di pescatori ha incontrato, nel primo caso, il nuovo comandante della capitaneria di porto, Giuseppe Chiarelli, e ha chiesto la disponibilità a ricavare zone di ormeggio per i pescherecci nel vecchio porto dai Saloni (così come era avvenuto quest’estate, durante il fermo pesca) o in altri luoghi da individuare.

Nel secondo caso l’incontro è stato con il presidente del Provveditorato alle opere pubbliche, ingegnar Roberto Linetti, per chiedere specifici interventi di ripristino delle bricole in canale san Domenico dove, ormai, gli ormeggi in sicurezza sono praticamente impossibili. In entrambi i casi gli interpellati hanno manifestato disponibilità a prendere in esame la problematica, pur senza offrire soluzioni certe.

«Ci aspettavamo un no netto, per mancanza di fondi, quindi siamo ottimisti», hanno commentato
i pescatori dopo l’incontro. In realtà quello del finanziamento delle opere è il problema principale ma potrebbe essere superato se il Comune otterrà il contributo di 130mila euro previsto da un bando Feamp cui ha partecipato, e il cui esito sarà noto ai primi di dicembre. (d.deg.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista