Quotidiani locali

I vandali si scatenano sporcata tutta via Belluno

Mirano. Alcuni ragazzini hanno pitturato con bombolette spray i segnali stradali Lordati anche i cassonetti delle immondizie, i guardrail e la carreggiata

MIRANO. Vandali imbrattano il quartiere di via Belluno. Che siano ricordini della notte di Halloween o meno, poco importa, fatto sta che i segni sono rimasti. Alcuni ragazzini la notte di Halloween e le notti dei giorni scorsi, si sono “divertiti” a imbrattare il quartiere di via Belluno e via Padova, quello dietro il parchetto con i giochi dei bimbi.

Qui hanno dato il più ampio sfogo di sé, pitturando, con alcune bombolette spray, forse dal colore removibile, i segnali stradali, lo specchio installato in strada che garantisce la visibilità, i cassonetti delle immondizie, i guardrail, la carreggiata, la parete di una colonna di un palazzo e non contenti hanno provveduto a pitturare anche alcune ruote delle auto dei residenti che si trovavano parcheggiate in strada.

Sui segnali stradali hanno disegnato simboli fallici di poco gusto, i bidoni della spazzatura riportavano altre scritte in blu e giallo, l’autore si firma “Il Van Gogh dei poveri” e la carreggiata è stata dipinta con scritte rozze e volgari, soprattutto davanti le abitazioni. Inoltre alcune auto sono state prese di mira.

I vandali hanno imbrattato le ruote delle vetture, dipingendole con le bombolette. E quindi chi si è trovato la ruota completamente gialla, chi gialla rossa e blu e chi addirittura ha anche trovato i cancelli di casa pitturati, come in via Verona e in via Villafranca. «Qui si esagera», scrive un cittadino postando le immagini su Facebook, «non possiamo più parlare di scherzetti. Questo è vandalismo».

Dello stesso avviso anche altri residenti del quartiere che si sono trovati la strada dell’entrata di casa con scritte colorate o la ruota dell’auto pitturata.

«Anche la mia auto è stata colorata», scrive un’altra cittadina, «sono quelli della notte di Halloween», ipotizza qualche altro, anche se alcuni “sfregi” sono stati commessi l’altra notte. Ora i residenti si stanno attivando per pulire il tutto. «Non è il discorso se si possa pulire o meno», dice D.D.L., « qui sono stati danneggiati
cartelli stradali, il manto della strada stesso; anche se sono scherzi, sono di cattivo gusto. Alcune persone si sono trovate il cancello imbrattato. Sono andati un po’ oltre la ragazzata». La speranza è che questi episodi non si ripetano.

©RIPRODUZIONE RISERVATA



TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista