Quotidiani locali

SANTA MARIA DI SALA 

Center Casa non riapre per Natale

Su Facebok l’annuncio, i dipendenti senza stipendio da metà luglio

SANTA MARIA DI SALA. Tempi lunghi per la riapertura del Center Casa. Il negozio di articoli regalo e giocattoli all’interno del centro commerciale Prisma di Caselle di Santa Maria di Sala, rischia di non aprire nemmeno per Natale.

Il centro, la notte del 15 luglio scorso, era stato colpito da un violento incendio. C’erano volute dieci squadre dei vigili del fuoco per spegnere le fiamme prima che si propagassero all’intero edificio. Ma le alte temperature avevano fatto collassare parte della struttura, rinvenendo la presenza di elementi di cemento amianto. Le opere di bonifica sono tuttora in corso.

Il sindaco di Santa Maria di Sala, Nicola Fragomeni, aveva dato la garanzia della riapertura per fine novembre, ma ieri un post è apparso sulla pagina Facebook del Center Casa di Santa Maria di Sala.

«Purtroppo», si legge, «pensiamo di non riuscire ad aprire per Natale».

Una situazione che si complica sempre più, soprattutto per i piccoli commercianti e per i dipendenti del Center Casa stesso.

I lavoratori del Center sono senza stipendio da metà luglio scorso, una situazione intollerabile e insopstenibile.

«C’è gente che ha famiglia», aveva detto una dipendente, « gente che ha mutui. Viviamo con quello
che abbiamo». Per gli altri lavoratori del Prisma, invece, è scattata la cassa integrazione fino al 31 dicembre 2017, come per i dipendenti della catena del supermercato Coop. Gli altri come i lavoratori delle catene Trony e Meggetto Calzature sono stati ricollocati. (s.bet.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista