Quotidiani locali

caorle 

Barca contro gli scogli salvata coppia di coniugi

CAORLE. Un’imbarcazione a vela con albero alto 8 metri con a bordo una coppia di coniugi francesi di 50 anni, partita dalla Croazia, è finita contro gli scogli sulle bocche di Porto Santa Margherita....

CAORLE. Un’imbarcazione a vela con albero alto 8 metri con a bordo una coppia di coniugi francesi di 50 anni, partita dalla Croazia, è finita contro gli scogli sulle bocche di Porto Santa Margherita. Sul posto la Guardia costiera di Caorle, i vigili del fuoco di Venezia e Caorle giunti in gran numero e con un elicottero; e l’ambulanza del Suem 118 partita dal punto di primo intervento di viale dei Tropici. L’equipaggio ha poi trasferito i due velisti all’ospedale di San Donà, per le cure al Pronto soccorso, dove all’uomo è stato riscontrato un trauma cranico. La barca a vela è danneggiata, ma in condizioni climatiche migliori si può anche riparare. Il rischio è che con il forte vento previsto possa essere trascinata alla deriva.

I due velisti non sono più riusciti a governare la barca per il forte scirocco, mentre si trovavano in mare, e una volta alla deriva hanno cercato di entrare nel porto di Caorle attraverso il fiume Livenza e il canale Varoggio per mettersi al sicuro, ma sono finiti contro la barriera, riportando fortunatamente traumi leggeri.

È stato un pomeriggio problematico per i soccorritori. Le condizioni del mare erano avverse e probabilmente i due francesi sono rimasti sorpresi dalle condizioni del mare grosso in acque internazionali. La coppia aveva allertato i soccorsi attraverso il mayday. La Guardia costiera ha ricevuto il segnale sul canale 16 e si è immediatamente attivata. Sul posto, sul pennello occidentale della scogliera a Porto Santa Margherita, sono giunte due automobili partite dalla capitaneria di via Timavo. Una volta sul posto i marinai hanno notato che la barca era incagliata a due metri di distanza dalla scogliera, dopo l’impatto e pertanto un recupero immediato era sconsigliabile, viste le condizioni di mare grosso. È stato richiesto l’intervento dei vigili del fuoco di Venezia che sono giunti sulla scena prima che calasse il buio con l’elicottero A-109
Drago 82. Si sono calati due soccorritori sull’imbarcazione, che hanno assicurato ai naufraghi delle imbracature utili per agevolare la Guardia costiera nel recupero. Un’altra squadra nel frattempo aveva raggiunto la zona per le operazioni di soccorsi.

Rosario Padovano

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista