Quotidiani locali

noale 

Il Comune vende immobili per oltre 700 mila euro

NOALE. Un pacchetto da oltre 700 mila euro di immobili da vendere, quasi 800 mila di investimento di opere da realizzare. La giunta di Noale ha approvato la delibera per programmare gli interventi...

NOALE. Un pacchetto da oltre 700 mila euro di immobili da vendere, quasi 800 mila di investimento di opere da realizzare. La giunta di Noale ha approvato la delibera per programmare gli interventi nel triennio 2018-2020, anche se poi molto dipenderà dal mercato e dai vincoli di bilancio su quanto si potrà realizzare. Sono finiti i tempi dove s’inserivano liste di lavori da fare, poi bisogna fare i conti con i soldi in cassa. Nel frattempo, il governo locale ha inserito nove edifici da vendere, più l’area a nord-est del Palazzo Carraro, gli ex magazzini del consorzio agrario destinati a ospitare Acque Risorgive e ospitare la futura biblioteca comunale. Nello specifico, per il prossimo anno, sono stati messi nella lista tre alloggi che si trovano in via San Giuseppe; il primo fabbricato, con 5, 5 vani, potrebbe fruttare sui 58 mila euro, mentre il secondo, da 2, 5 vani, si stima un incasso di 32 mila euro. Per il terzo, con 2 vani, potrebbero arrivare nelle casse del Comune 30 mila euro. L’edificio di Palazzo Scotto, in piazza XX Settembre – via De Gasperi, per un valore di 369. 400 euro. Per l’anno successivo, due fabbricati si trovano in via Cadore e il gruzzolo sarebbe più cospicuo; infatti per entrambi i fabbricati, con una rendita da 275, 27 euro ciascuno, il Comune pensa di ricavare 140 mila euro, 70 mila euro a immobile. Per il terzo anno, ossia il 2020, due edifici di via Roviego: per un alloggio si è dato un valore presunto di 47 mila euro, mentre per l’altro si arriverebbe a 42 mila euro. Il totale è di 718 mila euro. Passando ai cantieri la giunta prevede una spesa di 795 mila euro. Per il 2018, si punta a sistemare l’arredo di piazzale della Bastia a Noale; l’investimento si aggira sui 230 mila euro. Sempre per il prossimo anno, la giunta ha inserito la sistemazione dei marciapiedi, con l’abbattimento delle barriere architettoniche e
consentire il transito delle carrozzine. In questo caso, si punta a una spesa di 190 mila euro: il rifacimento dei bagni e del tetto della scuola elementare di Moniego per 150 mila euro, nel secondo, si passerà a sistemare i servizi igienici di Noale.

Alessandro Ragazzo

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista