Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Discarica a cielo aperto la protesta dei residenti

DOLO. Prosegue l’abbandono di rifiuti a Dolo e Vigonovo. Dopo il ritrovamento nei giorni scorsi di televisori, forni, sdraio da mare e altri rifiuti in varie isole ecologiche a Dolo, la situazione...

DOLO. Prosegue l’abbandono di rifiuti a Dolo e Vigonovo. Dopo il ritrovamento nei giorni scorsi di televisori, forni, sdraio da mare e altri rifiuti in varie isole ecologiche a Dolo, la situazione non è cambiata e anzi è peggiorata. L’altra mattina, nell’isola ecologica di via Presicci nella zona sud di Dolo, sembrava di essere in una discarica a cielo aperto. Erano presenti infatti giocattoli, cerchioni per le auto, cartoni, casse in polistirolo, vasi di pittura, mobiletti per casa e altri sacchi neri. Una situazione che in quest’ultimo periodo si ripete quasi giornalmente con abbandono di rifiuti non solo nelle strade di campagna poco trafficate ma anche nelle isole ecologiche che si trovano nei quartieri residenziali dolesi. I residenti hanno condannato questo ennesimo caso di abbandono mentre altri chiedono, come già fatto nei giorni scorsi, maggiori controlli. Sempre l’altro giorno c’è stato l’ennesimo atto vandalico nei confronti delle piante poste sul corrimano del ponte di via Zinelli sempre in pieno centro a Dolo. (g. pir.)