Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Armi ai vigili, per ora tutto resta fermo

Fragomeni (Santa Maria di Sala) a favore, Barbiero (Martellago): «Serve una decisione condivisa»

MIRANO. Armare i vigili sì. Armare i vigili no. Già più volte se ne è parlato tra i sindaci dell’Unione dei Comuni del Miranese, e mai come di questi tempi, con l’allarme sicurezza, i continui furti o tentati furti, il tema è più che mai attuale. «Il fatto di armare i vigili dell’Unione», aveva detto il sindaco Maria Rosa Pavanello nell’ultima seduta del Consiglio comunale di Mirano, «sarà un argomento che affronteremo con tutti i sindaci nel prossimo Consiglio dell’Unione». Finora l’unico che si è espresso più volte a favore dei vigili armati, è stato il sindaco di Santa Maria di Sala, Nicola Fragomeni. «Fosse per me», aveva detto, «ai vigili darei anche il Kalashnikov, se questo può servire per aumentare la sicurezza dei cittadini. Dobbiamo armare i vigili e inoltre in piazza voglio i vigili di prossimità, sempre presenti per sorvegliare il territorio».

La questione però è delicata e merita di essere affrontata con pacatezza. I sindaci dell’Unione dei Comuni, tutti tranne Giovanni Battista Mestriner di Scorzè, che non rientra nell’Unione, ne stanno discutendo da tempo. «Non abbiamo ancora concluso i nostri ragionamenti tra sindaci», dice Monica Barbiero, sindaco di Martellago e attuale presidente dell’Unione, «stiamo arrivando a una decisione e poi sarà il Consiglio che dovrà votare. Ancora non abbiamo una risposta definitiva ma è questione di pochi giorni. Dobbiamo arrivare a una posizione condivisa, tutti insieme».

Il comando di polizia locale dell’Unione vede impiegati 49 agenti in divisa e 4 agenti amministrativi, compreso il comandante Michele Cittadin in carica dal 1° luglio. A Spinea, dove hanno sede la polizia stradale e il settore infortunistica, i vigili sono 27, a Mirano (contravvenzioni, segreteria ragioneria) gli agenti sono 17, a S.M. di Sala (commercio, mercati, urbanistica e polizia giudiziaria) i vigili sono 9, divisi in due turni dalle 7 alle 19.

Serenella Bettin