Quotidiani locali

prosciolto per prescrizione 

Doppia firma per i candidati trentenne davanti al giudice

SANTA MARIA DI SALA. Doppia sottoscrizione delle liste di presentazione delle candidature per le elezioni comunali del 2012 a Santa Maria di Sala: trentenne finisce a processo con l’accusa di aver...

SANTA MARIA DI SALA. Doppia sottoscrizione delle liste di presentazione delle candidature per le elezioni comunali del 2012 a Santa Maria di Sala: trentenne finisce a processo con l’accusa di aver violato la legge 61 del 2004 in materia di reati elettorali. La segnalazione era arrivata dalla Prefettura di Venezia che, controllando la validità delle firme a sostegno delle candidature degli aspiranti sindaci salesi nella tornata del 2012, aveva scoperto che il nome, i dati e la firma del giovane erano riportati in calce sia ai documenti protocollati dal Movimento 5 Stelle che da quelli della Lega. Una palese violazione della legge, tanto che era stata fatta la segnalazione alla Procura che aveva avviato le indagini.

Dal canto suo il ragazzo, difeso dall’avvocato Damiano Danesin, sosteneva di aver firmato solo per una delle due liste. E di aver appreso della vicenda solo quando gli era stato notificato il decreto penale di condanna, a cui
si era opposto, tanto che il procedimento è arrivato di fronte al tribunale monocratico. Ma i mesi sono trascorsi e la prescrizione ha fatto il suo corso, tanto che ieri mattina la giudice Daniela Defazio ha pronunciato sentenza di proscioglimento per avvenuta prescrizione. (ru.b.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista