Quotidiani locali

Caorle. rinvenuto in mare il 10 luglio 2016 

La scritta “Ignoto” sulla tomba del corpo mai identificato

CAORLE. Una storia sconosciuta fino a oggi, giornata dedicata alla commemorazione dei defunti. Nella parte nuova del cimitero di Caorle, infatti, molte persone osserveranno una tomba senza nome, ma...

CAORLE. Una storia sconosciuta fino a oggi, giornata dedicata alla commemorazione dei defunti. Nella parte nuova del cimitero di Caorle, infatti, molte persone osserveranno una tomba senza nome, ma comunque adornata da vasi di fiori. Sulla piccola targhetta apposta sulla croce che sovrasta quel terrapieno che nasconde la salma, sono riportate la data del ritrovamento, il 10 luglio 2016, e la scritta “Ignoto”. Di fatto quella salma è senza nome e appartiene a una persona non identificata. Infatti il 10 luglio 2016 fu rinvenuto un cadavere in mare, tra Porto Santa Margherita e Caorle. Il corpo è rimasto chiuso in obitorio per diversi mesi. Fino a quando la Procura di Pordenone ha concesso il nulla osta alla sepoltura. I prelievi di tessuti per l’identificazione del cadavere attraverso il Dna purtroppo non sono andati a buon fine. Si è deciso quindi, con le autorità comunali, di dare comunque sepoltura a questo corpo, e sulla tomba i fedeli recitano preghiere e portano i fiori. Quella salma l’ha portata il mare, e a Caorle come tradizione c’è un profondo rispetto verso tutto quello che il mare restituisce. L’allarme il 10 luglio 2016 lo diedero alcuni diportisti tedeschi, che erano partiti dal porto di Marina Uno a Lignano. Dai primi rilievi che furono eseguiti dal medico legale Antonello Cirnelli, incaricato dalla Procura di Pordenone, emerse che il cadavere era ridotto a uno scheletro. Si trovava in acqua da almeno due mesi, per cui gli investigatori consultarono l’elenco delle persone scomparse da marzo a giugno 2016, senza però trovare alcuna soluzione. Il cadavere era di sesso maschile. L’altezza oscillava tra 1,70 cm e 1,80 cm. Era stato stato trovato con addosso
pantaloni beige, maglietta nera, cintura marrone e scarpe nere, numero 42. Evidentemente nemmeno questi dati sono stati sufficienti per la sua identificazione. Chiunque avesse informazioni al riguardo può chiamare i carabinieri della stazione di Caorle.

Rosario Padovano

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista