Quotidiani locali

scaltenigo 

«Rendete più sicuro il passaggio pedonale»

Il Comitato Viabilità chiede al Comune interventi urgenti sul luogo dov’è morto Agnelutto

SCALTENIGO. «Attraversamento pedonale da mantenere e semmai da rendere più sicuro». Lo chiede il comitato Viabilità Sicura di Scaltenigo e Ballò, dopo il tragico incidente mortale in cui ha perso la vita la settimana scorsa Alessandro Agnelutto, in via Caltana, di fronte alla chiesa del paese.

Il funerale del settantaduenne, commerciante noto in paese, è stata l’occasione per rilanciare le richieste sul fronte della sicurezza: «Abbiamo dovuto lottare per anni per avere degli attraversamenti sicuri», afferma la presidente del comitato, Ivana Cagnin, «uno di questi è proprio il passaggio pedonale davanti alla chiesa. Quel passaggio è il diretto collegamento tra il cortile delle scuole, la chiesa e la zona nord del paese, dove insistono la maggioranza dei negozi e i servizi della nostra frazione. Non ci sono alternative: vai a messa, devi fare commissioni in centro, inizia e finisce la scuola, lì si attraversa e si è sempre attraversato».

Insomma, per il comitato se non ci fossero le strisce si attraverserebbe lo stesso, con minore sicurezza. «Quello sarà anche il naturale attraversamento del percorso ciclo-pedonale che il Comune, anche su pressanti richieste del comitato, intende realizzare tra il parcheggio della scuola e il parcheggio del pattinodromo», aggiunge Cagnin, «per creare un collegamento diretto con via Ballò ed evitare così di far percorrere l’incrocio ai ragazzi delle scuole e che frequentano le due parrocchie di Scaltenigo e Ballò, ora legate tra loro. Quindi la vera e unica necessità
è una maggior sicurezza dell’attraversamento, con segnalazioni luminose ben visibili per chi percorre via Caltana, strisce ben marcate e altre opere, magari un attraversamento rialzato. Il Comune prenda con urgenza in considerazione queste proposte».

Filippo De Gaspari

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista