Quotidiani locali

Controllo di vicinato e polizze assicurative “armi” contro i furti

Anche Salzano organizza gruppi di vigilanza per la sicurezza I consigli dei carabinieri per prevenire truffe e assalti

MIRANO. Tra sabato e domenica tornerà l’ora solare. E per gli inquirenti è pure il periodo peggiore dell’anno per ricevere la visita dei ladri. Ci sarà meno luce, farà buio presto e i malviventi trovano terreno fertile nel trovare case vuote perché i proprietari sono o stanno per rientrare dal lavoro.

Nel Miranese ci sono già gruppi di controllo di vicinato un po’ ovunque, chi in via ufficiale (Noale, Martellago, Spinea, Santa Maria di Sala e Mirano), chi attraverso i gruppi Whatsapp come a Scorzè. Salzano è pronta a entrare nel primo caso, ossia nei gruppi ufficiali e nei giorni scorsi c’è stato un primo incontro con i referenti regionali del servizio, hanno partecipato 60 residenti, a breve ce ne sarà fatto un altro per cominciare a formare i primi nuclei. «Con questo progetto», spiega il sindaco Luciano Betteto, «vogliamo fare prevenzione contro qualsiasi reato e vogliamo riscoprire il senso di comunità e aggregazione. Non vogliamo in alcun modo sostituire le forze dell’ordine con il controllo di vicinato ma aiutarle e rendere più efficace il loro lavoro».

Noale, invece, oltre ai controlli di vicinato ripeterà l’esperienza della polizza assicurativa con i cittadini, qualora si fosse colpiti dai malintenzionati. Di recente pure Martellago e Santa Maria di Sala hanno riproposto il progetto. La spesa annua continuerà a essere di 25 euro; tra gli oggetti inseriti ci sono l’arredamento, l’attrezzatura, i veicoli, le macchine elettriche ed elettroniche, il vestiario, gli oggetti di valore artistico, i libri e le merci varie sino a un massimo assicurativo, per anno, di 1.500 euro.

Ma tornando alle giornate corte, i carabinieri, quando incontrano i cittadini, ricordano sempre alcune piccole regole che è meglio ricordare per evitare spiacevoli “visite”. Fare attenzione a chi si apre la porta, alle truffe telefoniche, specie ai danni di anziani. Ce ne sono state diverse di recente, delle vittime ci sono cascate, altre si sono salvate ma i soggetti a rischio restano gli anziani. Pubblicizzare il meno possibile le assenze, anche su Internet, dove le informazioni girano veloci. Se si scoprisse un furto, non entrare in abitazione o in negozio
ma allontanarsi e chiamare le forze dell’ordine. I numeri utili sono 800.316323 per la Polizia locale dell’Unione del Miranese, mentre ogni stazione dei carabinieri ha un proprio numero ma dalle 20 in poi meglio comporre il 112, attivo 24 ore su 24.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista