Quotidiani locali

Sciopero Actv, il governo lo riduce a 4 ore

Astensione dal lavoro nei trasporti solo nella fascia oraria dalle 9 alle 13 "per garantire il diritto costituzionale alla mobilità"

MESTRE. Il Venerdì 27 ottobre da incubo dei trasporti si preannuncia meno nero. Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, ha infatti ordinato la riduzione a 4 ore dello sciopero nazionale previsto per domani nel quadro dello sciopero generale di 24 ore (che interessera tutti i servizi pubblici come sanità, scuola, università e servizi di raccolta rifiuti, ecc. ) dichiarato dai sindacati autonomi e di base Cub, Sgb, Si-Cobas, Usi-Ait, Slai- Cobas. La decisione del ministro, sentito il Comitato di garanzia, è stata presa "allo scopo di evitare un pregiudizio grave ed irreparabile al diritto di libera circolazione costituzionalmente garantito". 
 
Per quanto attiene ai traporti pubblici locali (Actv e Atvo) lo sciopero sarà attuato dalle ore 9 alle ore 13 di venerdì, periodo di tempo nel quale sono a rischio le corse previste.
 
Per quanto attiene i servizi di navigazione, a rischio per la possibile adesione allo sciopero del personale Actv saranno a rischio le corse nella fascia 9-13. Secondo il sito aziendale actv.it, in questa fascia “saranno garantiti gli usuali servizi minimi, in caso di sciopero”. Nessuno però è in grado di spiegare di cosa si tratti, dato che usualmente in caso di scioperi di quattro ore nessun collegamento viene garantito.
 
In via del tutto eccezionale, l’Amministrazione comunale, per ridurre i disagi ai cittadini, sospenderà le misure di limitazione del traffico veicolare per le misure anti-smog nella sola giornata di domani venerdì 27 ottobre. 
©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista