Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Odore acre e fumo presentate denunce ai carabinieri

FOSSÒ. Due differenti denunce contro ignoti sono state depositate ai carabinieri di Vigonovo dopo le segnalazioni di odore acre e fumo registrate in varie zone di Fosso. A depositarle sono stati...

FOSSÒ. Due differenti denunce contro ignoti sono state depositate ai carabinieri di Vigonovo dopo le segnalazioni di odore acre e fumo registrate in varie zone di Fosso. A depositarle sono stati Federica Boscaro, sindaco di Fossò, e Jacopo Pressato, praticante avvocato che si era presentato alle ultime elezioni con la lista “Onda Nuova”. Da tempo infatti numerosi cittadini segnalano, nelle ore serali, la presenza nell’aria di odore acre e fumo che provocano fastidio agli occhi e alla gola e che li costringe a chiudere le finestre delle proprie abitazioni. Non è chiaro però da cosa siano prodotti l’odore e il fumo e da dove provengano.

Entrambe le denunce chiedono un intervento della Procura della Repubblica. «È stata depositata una denuncia contro ignoti», spiega il sindaco, «per combustione di sospette sostanze tossiche. Invito ogni cittadino che avverte odori e fumi irritanti a non attendere ed avvertire le forze dell’ordine immediatamente, segnalando l’accaduto il più presto possibile». La denuncia presentata da Jacopo Pressato è sostenuta anche da una raccolta firme. «Nella zona di via Castellaro, viale dello Sport, via Padre Favretto, via Donatello e via Falcone, oltre che nei centri di Fossò e Sandon», dice, «durante le ore notturne, è stato avvertito un odore acre presumibilmente di materiali bruciati che ha creato un potenziale pericolo di inquinamento per la salute dei cittadini».

Giacomo Piran