Quotidiani locali

CAVALLINO 

Suolo pubblico discariche di vestiti da dare alla Caritas

CAVALLINO. «Ogni giorno c’è chi rovista nei cassonetti dei vestiti da destinare alla Caritas e tira fuori di tutto e di più, facendo una scelta degli indumenti che gli possono andar bene per poi...

CAVALLINO. «Ogni giorno c’è chi rovista nei cassonetti dei vestiti da destinare alla Caritas e tira fuori di tutto e di più, facendo una scelta degli indumenti che gli possono andar bene per poi abbandonare tutto il resto a terra. Che qualcuno del Comune o delle forze dell’ordine intervenga a monitorare la situazione».

La segnalazione arriva da un residente di Cavallino-Treporti, M. S. , che descrive il degrado che rimane a terra di vestiti e sacchetti aperti esposti alle intemperie provocando delle discariche sul suolo pubblico. Un via vai che avviene in pieno giorno nelle aree di raccolta, soprattutto accanto alla chiesa di Ca’ Vio e a quella di Ca’ Savio. «L’apertura dei cassonetti per rovistare e abbandonare i sacchetti a terra», spiega il residente, «è ormai la normalità a Ca’ Vio, Ca’Savio ma anche a Cavallino. Come se non bastasse nel caso dei cassonetti di Ca’ Vio la situazione è ancora peggiore in quanto l’angolo di parcheggio con il conferimento dei vestiti per la Caritas è stato scambiato per l’ecocentro comunale con conseguente abbandono a cielo aperto di qualsiasi tipo di rifiuto che viene ammassato su un lato dei contenitori. Chiediamo che intervenga qualcuno con sistemi di monitoraggio
della situazione tra cui sopralluoghi o videosorveglianza così da impedire questa pratica incivile».

Per far fronte all’indigenza di alcune famiglie del litorale la sezione Uildm locale nel 2016 aveva erogato 17.570 euro di contributi.

Francesco Macaluso

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista