Quotidiani locali

giudice di pace 

Due consiglieri «Trasferiamolo a Cavarzere»

CAVARZERE. E se il Giudice di pace lo spostassimo a Cavarzere? La proposta, indirizzata ai tre sindaci, alla Camera avvocati e alla presidente del tribunale di Venezia, arriva da due consiglieri...

CAVARZERE. E se il Giudice di pace lo spostassimo a Cavarzere? La proposta, indirizzata ai tre sindaci, alla Camera avvocati e alla presidente del tribunale di Venezia, arriva da due consiglieri comunali di minoranza, Emanuele Pasquali e Piefrancesco Munari, ma potrebbe risolvere, almeno in linea di principio, tutte le difficoltà che, finora, si sono palesate per questo servizio. A Cavarzere, infatti, gli uffici dell’ex giudice di pace, in piazzetta Mainardi, sono ancora liberi ed essendo di proprietà del ministero di Giustizia, dicono i proponenti, potrebbero essere a costo zero.

Tra il personale del Comune di Cavarzere, poi, ci sarebbe già qualcuno disponibile a prendere servizio al giudice di pace (almeno uno) ma altri potrebbero essere assunti (o reperiti in mobilità) dal Comune stesso che ha una bassissima incidenza della spesa per il personale rispetto ai vincoli di legge. Tanto più che la spesa verrebbe poi ripartita tra i tre comuni dell’area sud.

Inoltre Cavarzere sarebbe baricentrica rispetto all’area di riferimento e i collegamenti con Chioggia non mancano, sia automobilistici che ferroviari. Del possibile trasferimento del giudice di pace
in una sede meno costosa (quale sarebbe l’ex ufficio di Cavarzere) si era parlato anche in commissione consiliare a Chioggia, ma nessuna proposta pratica era stata fatta. L’idea di Pasquali e Munari, tra l’altro, libererebbe spazi per il nuovo Commissariato di Chioggia.(d.deg.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista