Quotidiani locali

Batteria Amalfi, morto Franchini

Cavalllino. Si è spento a 93 anni anche il penultimo dei 250 reduci di guerra

CAVALLINO. Il penultimo di 250 reduci di guerra che prestò servizio alla batteria Amalfi si è serenamente spento a 93 anni nella notte di lunedì scorso.

Si tratta di Alfredo Franchini morto all’ospedale di Trento dov’era ricoverato per una cardiopatia assistito dalla moglie Albina e dalle figlie Fernanda e Annamaria. Nato a Cognola di Sotto in provincia di Trento durante la seconda guerra mondiale prestò la sua opera nella Marina nazionale repubblicana su tre fortificazioni costiere di Cavallino-Treporti, e in particolare all’imponente Batteria Amalfi dove divenne telemetrista scelto, tra il 1943 e la liberazione nell’aprile del 1945. Grazie all’ottima capacità diplomatica e conoscenza della lingua tedesca, nei difficili anni dell’occupazione Franchini si fece benvolere dal Comando germanico riuscendo a mediare situazioni potenzialmente difficili.

Risale a quegli anni il suo incontro con Albina Bodi di Ca’ Ballarin che sposò subito dopo la guerra, quando rientrò a vivere in Trentino. Mantenne sempre un fortissimo legame con Cavallino-Treporti, tornandovi spesso, anche in tempi recenti in occasione della pubblicazione del libro “L’Amalfi racconta” che lo vedeva tra i protagonisti. Poco tempo fa aveva anche concesso un’ampia intervista al regista Tommaso Giusto, destinata a un documentario storico voluto dalla sindaca Roberta Nesto che ieri ha fatto le condoglianze ufficiali alla famiglia.

«Dopo Alfredo», conclude Furio Lazzarini, scrittore e consulente storico del Comune,
«mi risulta esser rimasto vivo soltanto Umberto Berton di Ca’ Ballarin, anch’egli classe 1924, ultimo testimone vivente dei 250 reduci del periodo bellico della Batteria Amalfi». Le esequie di Franchini si terranno giovedì alle 14. 30 alla chiesa parrocchiale di Cognola. (f.ma.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista