Quotidiani locali

spinea 

Don Riccardo a S. Vito e Modesto

Dopo la “fuga” di don Flavio c’è il nuovo parroco: «Qui per servirvi»

SPINEA. La parrocchia dei Santi Vito e Modesto volta pagina e un anno dopo la “fuga” clamorosa dell’ex parroco don Flavio Gobbo (ad appena due anni dalla nomina) accoglie il suo nuovo pastore, don Riccardo Zanchin. Un sacerdote missionario, che per anni è stato tra i poveri di Manaus, in Brasile e che ora ha accettato la sfida bella e difficile di guidare una parrocchia di frontiera nella sua diocesi di Treviso, come quella di Spinea.

Domenica ad accompagnare don Riccardo nel suo ingresso a Spinea, oltre al sindaco Silvano Checchin e diversi sacerdoti del territorio, è arrivato il Vescovo Gianfranco Agostino Gardin: «Quello che vi porto è merce di prima qualità», ha scherzato il presule, «ha lavorato per anni con
i poveri e ama i poveri, qui non sarà un’autorità ma un fratello».

«Sono qui per servirvi», ha detto al termine della messa don Riccardo, 59 anni, «per offrirvi le mie povertà e unirle alle vostre. Insieme ci stupiremo delle meraviglie che il Signore saprà farne». (f.d.g.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista