Quotidiani locali

dolo. il portale è stato realizzato con l’unione dei comuni della riviera 

Ville del Brenta, la “app” è piena di errori

“Striscia la notizia”: c’è anche l’invito a visitare Villa Fini, ma è stata distrutta dal tornado

DOLO. Ville segnalate in un altro luogo rispetto alla loro reale posizione, il museo archeologico di Sambruson localizzato dietro la chiesa di Dolo. Questa la scoperta fatta da Moreno Morello, inviato del tg satirico “Striscia la Notizia”, che nei giorni scorsi ha visitato la Riviera usando la app mobile “Le delizie della Brenta” e ha realizzato il servizio “Una guida APProssimativa” andato in onda l’altra sera. La app, tradotta in sei lingue, è stata realizzata con il contributo dell’Unione dei Comuni “Città della Riviera”. Viene segnalato che all’interno di Villa Pisani a Stra ci sarebbe Villa Giustinian, che invece è sull’altra riva del Naviglio. Si passa poi a Villa Soranzo, lungo la Brentana, e che invece è segnalata in un immobile che ospita un’officina per la manutenzione dei tosaerba. Emblematica è la segnalazione di Villa Fini, abbattuta dal tornado del 2015: per la app invece si trova nel parcheggio di VIlla Ducale. Il localizzatore segnala che il museo archeologico di Sambruson si trova dietro al campanile del Duomo di San Rocco quando invece è ad alcuni chilometri di distanza.

«Si tratta di un solo errore, il museo di Sambruson», dice Federica Boscaro, presidente dell’Unione dei Comuni, «le
altre invece sono imprecisioni di pochi metri, La app si è servita della geolocalizzazione di un portale Internet. Dietro c’è un lavoro di anni. Va bene sottolineare l’errore, ma la app è un’opportunità per mostrare le bellezze e l’unicità della Riviera».

Giacomo Piran

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista