Quotidiani locali

Schianto sulla Romea, feriti 4 calciatori

Mira. Carambola fra tre auto, i giocatori della Clodiense tornavano dall’allenamento. Il più grave è Mohamed Abcha

MIRA. Uno scontro frontale fra più auto provoca quattro feriti - giocatori della Clodiense, squadra di calcio di Chioggia, che stavano tornando da un allenamento - e scaglia la viabilità sulla Romea nel caos. È successo ieri verso le 13 nel tratto compreso fra il ponte che sovrasta l’idrovia Padova-Venezia e l’incrocio di Giare di Mira, non distante dall’entrata dello stabilimento della “Romea Legnami”. L’incidente si è verificato quando una Fiat Punto che arrivava da Mestre e viaggiava in direzione Chioggia pare abbia invaso la corsia opposta in una manovra di sorpasso e ha colpito frontalmente un’Audi e poi anche una Polo Volkswagen che provenivano dalla corsia opposta. Tutte le auto, a causa della violenza dell’urto, sono finite completamente o parzialmente nel fossato.

Scattati i soccorsi sono arrivate le ambulanze dall’ospedale di Dolo e l’elisoccorso dall’ospedale di Mestre e diverse pattuglie dei carabinieri della Compagnia di Mestre. L’elicottero dell’Angelo ha trasportato un ferito, quello più grave, all’ospedale veneziano. Si trova in gravi condizioni a causa di un politraumatismo, ma non corre percolo di vita. Altri tre feriti sono stati trasportati in ambulanza al Pronto soccorso di Dolo.

Il traffico sulla statale 309 Romea per consentire i soccorsi è stato deviato dai carabinieri. Sul posto anche gli operatori Anas e i vigili del fuoco. È stato poi istituito un senso unico alternato. I disagi sono continuati fino alle 16. 30, quando i mezzi incidentati sono stati portati via dal Soccorso stradale.

La Clodiense oggi sarà impegnata a Montebelluna per la gara valevole per il campionato di Serie D, ma dopo l’incidente la società chioggiotta ha chiesto il rinvio della partita, che è stato negato. A bordo della Volkswagen Polo si trovavano Mohamed Abcha, 26 anni, difensore centrale, Marco Dell’Andrea, 20 anni, difensore, Marco Volpato, 19 anni, proprietario dell’auto, anch’egli difensore e Raffaele Cacurio, 29 anni, attaccante. I quattro giocatori, che abitano a Mestre, stavano tornando a casa dopo l’allenamento di rifinitura in programma come sempre, prima della partita di campionato, il sabato mattina. Volpato, Dell’Andrea e Cacurio sono stati trasportati all’ospedale di Dolo ma sembra abbiano riportato solo alcune botte dovute alla carambola che ha spedito l’autovettura nel fossato adiacente alla carreggiata.

È stato invece ricoverato a Mestre Mohamed Abcha che non è per fortuna in pericolo di vita ma pare abbia riportato alcuni traumi più gravi. Abcha, difensore centrale, gioca da tre anni nella Clodiense dopo aver militato, sempre in Serie D, nel Mestre. Raffaele Cacurio invece, che ha giocato anche nel Venezia, a Chioggia ha vestito sia la maglia del Chioggia Sottomarina, qualche anno fa, che la maglia della Clodiense
e attualmente stava recuperando da un infortunio che lo sta tenendo fuori dai campi da gioco da diverse giornate. Sono invece arrivate quest’anno alla corte del presidente Ivano Bielo i due giovanissimi difensori Marco Volpato e Marco Dell’Andrea.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista