Quotidiani locali

Truffò una vittima della tromba d’aria, arrestato

Renzo Michieletto, 57 anni di Martellago, rintracciato dai carabinieri: deve scontare tre anni per aver sottratto 200 mila euro a un agricoltore rovinato dal tornado

MARTELLAGO. Ha truffato una vittima della tromba d'aria che alcuni anni fa aveva devastato la zona di Riese Pio X. Ora la giustizia presenta il conto e i carabinieri hanno arrestato Renzo Michieletto, 57 anni di Martellago. Lo hanno trovato a Noventa Padovana.

L'uomo deve scontare in carcere tre anni. Martedì mattina la Squadra Catturandi del Nucleo Investigativo dei carabinieri di Venezia sono riusciti a rintracciare a Noventa Padovana, Renzo Michieletto, 57 anni di Martellago, nei cui confronti del quale pendeva un ordine di carcerazione della Procura della Repubblica di Treviso, dovendo lo stesso scontare una pena di tre anni di reclusione, oltre a 850 euro di multa per tre episodi di truffa aggravata, di cui uno con circonvenzione di incapace ed appropriazione indebita, reati commessi nelle province di Venezia e Treviso tra il 2007 ed il 2014.

In particolare, in un caso, a Michieletto, in concorso con altri due soci, era stata contestata la circonvenzione d'incapace poiché i tre hanno prima contattato e poi fatto credere ad un agricoltore 40enne - con capacità cognitive basse - che avrebbe potuto rifarsi la casa dopo la tromba d'aria che colpì Vallà e Riese Pio X in provincia di Treviso, utilizzando i soldi pubblici ed i finanziamenti della Regione Veneto: in realtà era un espediente per raggirarlo e portargli via 60mila euro.

Con identici stratagemmi il 40enne venne convinto a sottoscrivere mutui, con beneficiari i tre imputati, per diventare milionario coltivando fragole. Il quarantenne si trovò così con i conti svuotati, patendo un danno, secondo la parte civile, di almeno 200mila euro. Dalle indagini coordinate dal sostituto Mara Giovanna De Donà della Procura della Repubblica di Treviso è emerso che l'uomo ha trascorso gli ultimi mesi ospite di un amico nelle zone terremotate delle Marche dove pare avesse intenzione di costituire una società unitamente ad altro amico residente nel padovano.

I carabinieri sono riusciti a rintracciare Michieletto di cui si erano perse le tracce, proprio monitorando il telefono e gli spostamenti dell'amico padovano. Hanno trovato il 57enne in un bar di rientro dalle Marche, zona in cui di recente c'è stato un violento terremoto che ha fatto vittime e danni per miliardi di euro.

I militari ora vogliono capire cosa abbia fatto il truffatore veneto nelle zone terremotate. Infatti c'è il timore che volesse mettere in atto altre attività poco lecite. Del resto con la vittima della tromba d'aria di Riese Pio X non aveva di certo mostrato degli scrupoli nel truffare il povero agricoltore. Condannati pure i suoi "compari" di allora, La vittima, per il momento, ha recuperato solo una minima parte di quanto gli era stato tolto con l'inganno. Per il momento dalle indagini non sono

emersi altri elementi per capire se l'uomo si è reso protagonista o intendesse compiere altre truffe, sempre giocando sulla disperazione delle persone. Quindi Renzo Michieletto è stato portato in carcere nella casa circondariale di Venezia.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista