Quotidiani locali

cavarzere 

Per il cimitero servono gli stivali

A Boscochiaro le infiltrazioni dal Gorzone ristagnano sulla strada

CAVARZERE. Andare al cimitero con gli stivali. È capitato, nel piovoso periodo di inizio settembre, a più di qualche abitante di Boscochiaro, di doversi recare a trovare i propri defunti in tenuta da “acqua alta”, a causa di un allagamento che si formava all’imbocco della strada che porta al camposanto. Una grande pozzanghera alimentata dalla pioggia (che riempiva un fosso cieco ai margini della carreggiata) e dalle infiltrazioni che, attraversando l’argine del Gorzone, si riversano sulla strada.

Chi si recava in cimitero in macchina non aveva problemi ma chi, soprattutto le donne, ci andava in bici o motorino, doveva munirsi di stivali, almeno nell’attraversamento del ristagno d’acqua, salvo poi mettersi le scarpe per camminare tra le tombe.

A evidenziare il disagio di tale situazione, e il pericolo che le infiltrazioni, con l’inverno in arrivo, gelino sull’asfalto, è stato il consigliere Emanuele Pasquali che, tramite un’interrogazione, ha chiesto all’amministrazione due interventi: una grata ai piedi dell’argine, per scaricare sotto terra le infiltrazioni e una breve condotta dal fosso cieco a uno scolo
vicino, per smaltire l’acqua piovana, in modo da rendere sicuro il passaggio dei mezzi a due ruote. «Mi hanno risposto che gli uffici comunali sono in costante contatto con il Genio civile e che se serviranno degli interventi, verranno eseguiti» riferisce il consigliere. (d.deg.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista