Quotidiani locali

san donà 

Il ponte di Fossà sarà montato entro tre settimane

SAN DONÀ. Ponte di Fossà, iniziati i lavori. Sono partiti in anticipo e proseguono anche nei giorni festivi, come ieri. Un intervento che i residenti e il comitato, che ha come presidente Domenico...

SAN DONÀ. Ponte di Fossà, iniziati i lavori. Sono partiti in anticipo e proseguono anche nei giorni festivi, come ieri. Un intervento che i residenti e il comitato, che ha come presidente Domenico Paolantoni, chiedevano da anni, fino a quando il ponte è stato chiuso per motivi di sicurezza.

La posa del nuovo ponte di Fossà avverrà dopo i lavori preparatori con un’infrastruttura prefabbricata. La prima settimana servirà per eliminare le parti rovinate e, in 15 giorni, il nuovo ponte sarà pronto e posato. Siamo dunque al rush finale per uno degli interventi di manutenzione più attesi dal territorio alla periferia di San Donà. «Si procede, con un investimento importante da parte dell’Ente, nel mantenimento degli impegni presi», dice il sindaco Andrea Cereser, «i tempi sono slittati proprio per la necessità di reperire le risorse, ma finalmente ci siamo».

I lavori sono iniziati sulla strada che costeggia il canale Piavon, e che insieme al ponte di via Bellamadonna costituisce l’asse viario tra Fossà e Ceggia, avvenuti su un fondo particolarmente danneggiato. Era stata necessaria la chiusura della via, particolarmente deteriorata a causa soprattutto del passaggio di mezzi pesanti. I lavori erano stati affidati alla ditta Ifaf SpA di Noventa di Piave e prevedevano la riasfaltatura e anche il rifacimento del sottofondo stradale.

«La riapertura al traffico del ponte sarebbe stata impensabile senza una profonda ristrutturazione della viabilità collegata», ha spiegato l’assessore ai lavori pubblici Lorena Marin, «per questo le attività sono state coordinate tra di loro e, appena è terminato l’intervento su via Piavon, sono iniziati i lavori per la posa del nuovo ponte». Il ponte è stato realizzato ad Avellino. La struttura che sostituirà l’attuale impalcatura in legno, interamente metallica, è stata costruita da ditta irpina, la Sam Carpenteria. Il nuovo ponte misurerà 21 metri di lunghezza
per 5 di larghezza. È realizzato con piastre “ortotrope”, cioè con scanalature che permettono maggiore resistenza e leggerezza. La pavimentazione sarà costituita da una resina speciale, invece del pesante asfalto che caratterizza l’attuale fondo.

Giovanni Cagnassi

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista