Quotidiani locali

«Spinea, città a 30 all’ora» la promessa della giunta

Sindaco e assessori s’impegnano a migliorare la sicurezza nelle vie Cici e Cavour Ci sarà un periodo di prova, gli interventi avranno un carattere sperimentale

SPINEA. «Faremo di Spinea una città a 30 all’ora». La promessa e l’intento della giunta arrivano a margine di un’assemblea pubblica in municipio per discutere di viabilità in un quartiere “caldo” come quello centrale costituito dalle vie Cici, Cavour e Ponchielli.

Le novità non mancano, dopo il cambio di senso unico in via Bellini per migliorare la sicurezza, soprattutto degli alunni all’entrata e uscita dalle scuole Goldoni-Collodi, ma è solo l’inizio: il sindaco Silvano Checchin, con l’assessore alla viabilità Gianpier Chinellato e il consigliere delegato Mario Zorzetto, hanno, infatti, assicurato che gli interventi previsti avranno un carattere sperimentale e ci sarà un periodo di assestamento. Anche se il percorso appare tracciato: «Tutte le modifiche alla viabilità iniziate in questi mesi e che proseguiranno nei prossimi mesi», affermano i tre amministratori, «saranno accompagnate da interventi di moderazione del traffico. L’approccio generale è quello di rendere Spinea una città a 30 all’ora».

L’analisi dei flussi veicolari realizzato lo scorso anno dallo studio Pasetto, ha, infatti, individuato nell’alta velocità una delle cause principali degli incidenti stradali a Spinea. Se ce ne fosse stato il bisogno, a confermarlo, ci sono state anche le ultime spettacolari, rovinose, ma per fortuna non gravi carambole notturne verificatesi proprio in via Roma: una contro la ciclabile in centro, l’altra contro il marciapiedi a Orgnano.

Allo studio ora sistemi per far rispettare i limiti, per alcuni troppo bassi, ma già realtà in molte città europee, dove i 30 orari sono la norma nelle zone centrali più densamente frequentate. All’estero il sistema si chiama “woonerf”: si tratta di strade dove pedoni e ciclisti hanno la precedenza e dove, grazie a una serie di accorgimenti, gli automobilisti sono costretti ad adottare comportamenti di guida più prudenti. Per esempio tramite dossi, attraversamenti pedonali, incroci e isole centrali rialzate, chicane, rondò e ampie zone ciclopedonali con verde. Nel caso di Spinea, ovviamente, da adattare alla realtà urbana e viabilistica locale.

Intanto, per quanto riguarda il tema della serata, i prossimi passi nel quartiere centrale prevedono la messa a senso unico, dopo via Bellini, anche di via Cici nel primo tratto, quello che va da via Roma a via Cavour, in uscita verso via Roma.

Inoltre, su tutto il tratto di via Cici, via Ponchielli e via Bellini, si stanno
studiando nuove misure per aumentare la sicurezza di automobilisti, ciclisti e pedoni. Nelle prossime settimane saranno organizzate altre riunioni con i residenti delle varie zone di Spinea, per raccogliere idee e suggerimenti sulla viabilità cittadina.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics