Quotidiani locali

chioggia 

Passaggio al giudice di pace no dei dipendenti comunali

CHIOGGIA. Nuovamente interpellati i dipendenti comunali per individuare chi, di loro, sia disponibile al trasferimento presso il giudice di pace. Si tratta del quarto tentativo (tre sono andati a...

CHIOGGIA. Nuovamente interpellati i dipendenti comunali per individuare chi, di loro, sia disponibile al trasferimento presso il giudice di pace. Si tratta del quarto tentativo (tre sono andati a vuoto) ma, per ora, l’esito non sembra poter essere diverso.

Il problema è dotare l’ufficio del giudice di pace del necessario personale (un cancelliere, tre impiegati e un messo) a fronte dell’organico attuale: un solo impiegato e un messo. Mercoledì il sindaco, Alessandro Ferro, ha riunito i dipendenti di categoria B e C (quelli che possono passare all’ufficio giudiziario), spiegando loro le condizioni contrattuali ed economiche del trasferimento che, comunque, può essere solo volontario.

Il sindaco ha anche rimarcato l’assenza, nell’occasione, dei rappresentanti dell’opposizione e della camera avvocati che pure avevano sollecitato una iniziativa del Comune. Ma il problema è la disponibilità dei dipendenti che, per il momento, come in passato,
non c’è stata. Le risposte, comunque, potrebbero arrivare anche nei prossimi giorni e potrebbero giungere anche dagli altri due comuni interessati, Cavarzere e Cona, che, però, non avrebbero assunto, per ora, analoghe iniziative di consultazione fra i dipendenti comunali. (d.deg.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista