Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Arriva l'Amerigo Vespucci, il veliero più bello del mondo

Sarà ormeggiata fino al 20 ottobre  in riva San Biagio. Ecco tutti gli orari per poterla visitare

Tra Chioggia e Venezia, il saluto trionfale alla Vespucci

VENEZIA. Nel pomeriggio di venerdì 13 ottobre è arrivata l'Amerigo Vespucci, la nave scuola della Marina Militare, uno tra i velieri più famosi al mondo, che getterà gli ormeggi in riva San Biagio in corrispondenza del Museo storico navale (fermata Actv linea 1 Arsenale).

Il veliero, orgoglio della nostra Marina Militare resterà in laguna fino al 20 ottobre quando salperà alla volta di Trieste.

Vita a bordo dell'Amerigo Vespucci

Questi gli orari di visita previsti durante la sosta a Venezia: sabato: 14. 30 - 16. 30; domenica 15: 10 - 12; domenica pomeriggio: 14. 30 - 18. 30; lunedì 16: 14. 30 - 18; martedì 17 la nave sarà ospiterà un convegno; mercoledì  riceverà la visita della ministra della Difesa, Roberta Pinotti ; giovedì 19: giovedì pomeriggio: 14. 30 - 18.

Non è necessario rpenotare, sarà sufficiente avere pazienza e mettersi in coda.

Come accade in ogni sosta anche a Venezia è previsto un afflusso consistente di visitatori. A Castellamare di Stabia, dove la nave è stata varata nel 1931 e dove è rimasta un solo giorno tra il 6 e il 7 ottobre, hanno visitato l'Amerigo Vespucci ben 4000 persone.

Giovedì - a sette anni dal primo arrivo - l'Amerigo Vespucci ha attraccato a Chioggia, ai Saloni, dov'è rimasta a disposizione per le visite. Poi nel pomeriggio di venerdì la partenza verso Venezia.

Al timone della Amerigo Vespucci
Saliamo a bordo della Amerigo Vespucci

L'equipaggio dell'Amerigo Vespucci è composto da 14 ufficiali, 72 sottufficiali e 190 sottocapi e comuni. D’estate vi vengono imbarcati 140 allievi del primo anno dell'Accademia Navale di Livorno in crociera d’addestramento.

©RIPRODUZIONE RISERVATA