Quotidiani locali

mira 

Spari vicino alle case chiesto l’invio di agenti provinciali

MIRA. Con la stagione venatoria partono le segnalazioni di cacciatori che, secondo gli ambientalisti sparano troppo vicino alle case e che attraversano i fondi agricoli con cani, provocando danni....

MIRA. Con la stagione venatoria partono le segnalazioni di cacciatori che, secondo gli ambientalisti sparano troppo vicino alle case e che attraversano i fondi agricoli con cani, provocando danni. Le segnalazioni arrivano da Lugo e Lughetto di Campagna Lupia, da Cazzago di Pianiga, Giare e Dogaletto di Mira. «A Cazzago», spiegano impauriti alcuni residenti, «i cacciatori sparano a ridosso di piste ciclabili, camminamenti pedonali e case. Di mattina presto svegliano tutti. Non sarebbe opportuno che fossero controllate le distanze, magari da polizia locale o polizia provinciale? ».

Sulle piste ciclabili o sui camminamenti pedonali potrebbero esserci persone che fanno jogging di mattina presto, o verso le 8 e 9, mamme con dei bambini per una passeggiata Altri denunciano danni a colture e giardini per il passaggio dei cacciatori a cui è concesso l’accesso al fondo con i propri cani. Una
situazione che Francesco Vendramin dell’associazione ambientalista Vas, denuncia da anni. «Queste segnalazioni le gireremo alle autorità competenti – spiega– È difficile vista l’urbanizzazione del nostro territorio, rispettare le distanze dalle case imposte dalla legge. (a. ab.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista