Quotidiani locali

scorzè e salzano 

Una festa per ringraziare i donatori dell’Avis

I riconoscimenti pubblici a chi aiuta quanti soffrono. Ecco tutti i nomi dei premiati

SCORZÈ. Festa del donatore dell’Avis oggi nel 45esimo anno della ricorrenza della fondazione della sezione locale.

Alle 10 il ritrovo degli avisini sul sagrato della chiesa di Scorzè, poi messa e corteo fino a piazza Donatori di Sangue per la deposizione della corona ai piedi del monumento. Alle 12 il pranzo sociale al ristorante Repubblica di Brasile di Piombino Dese, con la premiazione dei donatori da parte del presidente Michele Francescato.

Verranno premiati con il riconoscimento in oro: Andrea Franzoi, Giovanni Manente, Mario Marcato, Valentina Michieletto, Gionata Pastrello, Daniela Simionato e Arianna Tuscano.

In oro e rubino: Guido Busolin, Daniele De Marchi, Moreno De Rossi, Emanuela Lazzari, Enrico Marcato, Massimo Rudatis, Mario Silvestri, Raoul Vian.

In oro con smeraldo: Dovilio Pastrello. Oggi l’Avis di Scorzè conta 528 associati, 342 maschi e 186 femmine.

Donatori in festa anche a Salzano, dove la locale sezione si ritrova alle 9.30 nella Casa della comunità, con messa solenne alle 11 e rinfresco a mezzogiorno, sempre nella Casa della comunità. Questi i nomi dei premiati della sezione guidata da Michela Padella.

Benemerenza in rame: Giuseppina Bernardi, Giada Calzavara, Eleonora Coletto, Giada Moresco e Giulia Zanzo.

In argento: Matteo Favaretto, Mariagrazia Giordan, Mattia Mazzocco e Luca Naletto.

In argento dorato: Franco Arduin, Antonella Bertoldo, Francesco Cercato e Igino Preo.

In oro: Diego Agnoletto e Stefania De Marchi.

In oro con rubino:
Rivier Biesso, Angelo De Marchi.

Venti i nuovi iscritti nell’ultimo anno che riceveranno un riconoscimento. Sarà anche l’occasione per festeggiare gli anniversari: il 47esimo della sezione Avis, il 39esimo dell’Aido, che raggruppa i donatori di organi e tessuti. (f. d. g.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista