Quotidiani locali

cona. avvelenata dal colchico nel risotto 

Tumulate in forma privata le ceneri di Lorenza Frigatti

CONA. È stata tumulata ieri mattina, nel cimitero di Cona, l’urna con le ceneri di Lorenza Frigatti, la donna che, all’inizio di settembre, insieme al marito, Giuseppe Agodi, era stata intossicata...

CONA. È stata tumulata ieri mattina, nel cimitero di Cona, l’urna con le ceneri di Lorenza Frigatti, la donna che, all’inizio di settembre, insieme al marito, Giuseppe Agodi, era stata intossicata dall’ingestione di colchicina, sostanza contenuta in una pianta, simile allo zafferano, che i due avevano raccolto in montagna. Giuseppe era morto quasi subito, il 1° settembre, ma si era creduto a un infarto. Lorenza, invece, aveva ceduto dopo due settimane e proprio i suoi sintomi avevano portato i medici a scoprire l’avvelenamento di cui era stata vittima la coppia.

Le circostanze dei due decessi, unitamente alla grande popolarità dei coniugi, che prestavano la loro opera di volontariato nella Pro Loco di Conetta, aveva destato una grande emozione
sia a Cona, loro Comune di nascita, sia a Correzzola, dove risiedevano. Formalità burocratiche (l’inchiesta era di pertinenza della Procura di Trento) hanno ritardato il rito funebre. L’unico figlio della coppia, Matteo, ha voluto evitare l’eccessiva esposizione mediatica. (d.deg.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista