Quotidiani locali

Reyer, vittoria in volata su Trento 

Basket, al Taliercio i veneziani si aggiudicano il remake della finale scudetto 

MESTRE. Come a giugno, Reyer in trionfo all'esordio al Taliercio, Trento che mette paura, fino all’ultimo secondo, quando Forray devia a canestro il tiro errato di Shields.

Prima o dopo la sirena?

La terna arbitrale non è d’accordo nella valutazione. Serve l’instant replay per decidere se il canestro è valido o no, rapida consultazione al tavolo e canestro annullato. Niente sorpasso, niente rivincita per la Dolomiti Energia, ancora Orelik decisivo, come a Varese. Reyer senza Tonut, Trento senza Gutierrez.

Presentazione all’americana, luci spente e scenografie tricolori per la Reyer campione d’Italia. Avvio contratto del quintetto di De Raffaele, Watt sale a due falli dopo 1’39”, Venezia in bonus in un lampo e la Dolomiti Energia capitalizza al meglio i 12 tiri liberi tirati, mentre la Reyer tira i primi con Orelik dopo 9’54”. Silins firma il +9 esterno (7-16), Biligha viene pizzicato in tre falli in un amen, il match cambia con l’ingresso di Orelik. La Reyer scivola anche a -10 (12-22), il lituano inizia a scardinare le difese di Buscaglia, gli 11 punti consecutivi dell’ala lituana nel secondo quarto innescano il 17-4 granata che capovolge il match (34-30). Sutton è una tarantola, antisportivo su Orelik. Finale di parziale punto a punto, poi Trento piazza il 5-0 finale del +4 alla seconda sirena (38-42).

Match sempre sul filo dell’equilibrio, nota negativa i falli che gravano sui giocatori della Reyer e che consentono alla Dolomiti di aver tirato già 34 tiri liberi (a 12) alla terza sirena.

Trento viaggia su vantaggi minimi (48-52) con Behanan a far danni nell’area colorata. Sprazzo di Johnson per il pareggio (52-52), ma è sempre Orelik a scavare un minibreak per la Reyer (61-56). Buscaglia registra le difese e per Venezia iniziano i problemi con la Dolomiti Energia che infila un parziale di 17-5 a cavallo dei quarti (66-73). Johnson prova a scuotere la Reyer, che sorpassa nuovamente. Reazione da campioni d’Italia, tre triple per il sorpasso (75-74). Trento mette paura al Taliercio

con la tripla di Flaccadori (77-78), Sutton fa 0/2 dalla lunetta. E la Reyer punisce con il sorpasso del lituano Orelik (79-78). La Reyer ha ancora due falli, li spende bene, a 5” dalla fine tiro scentrato di Shields, palla a Forray, ma il canestro arriva dopo la sirena. Per un sospiro. 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics