Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Arriva il secondo autovelox e le auto vanno a 50 all’ora

SAN STINO. Si va più piano: aumenta così la sicurezza. I rallentamenti sono notevoli nel tratto della strada provinciale 59, ora Metropolitana del Livenza, che collega San Stino a Caorle. È entrato...

SAN STINO. Si va più piano: aumenta così la sicurezza. I rallentamenti sono notevoli nel tratto della strada provinciale 59, ora Metropolitana del Livenza, che collega San Stino a Caorle. È entrato in funzione anche il secondo autovelox fisso, voluto dalla Città metropolitana per incentivare la sicurezza su quella strada e impedire incidenti mortali. L’andatura complessiva oscilla tra 50 e 60 chilometri all’ora, in un tratto dove vige il limite di 70.

Gli autovelox fissi della provinciale del Livenza sono attivi anche nelle ore notturne grazie a un sistema di raggi infrarossi. L’altra strada del Portogruarese più pattugliata è la Postumia, nel tratto tra Annone Veneto e Pramaggiore. Anche ieri mattina la Polizia locale dell’Unione dei Comuni di Annone Veneto e Pramaggiore ha utilizzato il telelaser all’altezza di Blessaglia.

Continuano ad arrivare nel Portogruarese multe per eccesso di velocità da Motta di Livenza, a capitello Tre Ponti, sulla Postumia. All’altezza del pericoloso incrocio dell’Elettronica Veneta, ci sono due autovelox fissi richiesti dal Comune di Motta per azzerare il numero di incidenti gravi. E l’obiettivo si sta raggiungendo. (r.p.)