Quotidiani locali

chioggia. al parco commerciale clodì 

Pistola in pugno rapina 500 euro

Bandito solitario al negozio Tigotà, dopo il colpo è scappato a piedi

CHIOGGIA. La pistola poteva anche essere finta, ma quando se l’è vista puntare addosso da quel tipo con il cappellino calato sugli occhi e il volto nascosto, la commessa non ha cercato di scoprirlo: ha consegnato l’incasso della mattinata, circa 500 euro, e ha dato l’allarme quando il rapinatore si è allontanato. Tutto è accaduto in pochissimi minuti, forse un paio, nella tarda mattinata di ieri, al Tigotà, negozio che vende prodotti per l’igiene della persona e della casa, al parco commerciale Clodì. Sul posto si sono recati i carabinieri di Chioggia, che hanno subito iniziato a raccogliere elementi e testimonianze. Stando alle prime informazioni il rapinatore avrebbe agito da solo, ma non è da escludere che avesse un complice che si teneva defilato. L’uomo, infatti, si è allontanato a piedi ma, subito dopo, deve aver preso un mezzo, moto o automobile, altrimenti rischiava di essere catturato. È probabile anche che il malvivente sia residente in zona. Con la commessa, infatti, ha pronunciato pochissime parole, spiegandosi, più che altro, con gesti minacciosi, con il probabile scopo di non far riconoscere la pronuncia. Altro, per il momento, non è dato sapere, anche perché gli
inquirenti mantengono il riserbo su alcuni particolari, comprese le informazioni che potrebbero essere acquisite tramite le riprese delle telecamere. Un altro Tigotà, in via Marco Polo, era stato rapinato in agosto da una coppia di persone in scooter, con modalità simili. (d.deg.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics