Quotidiani locali

cavallino. il passaggio all’usl 4 

«Sul distretto solo promesse»

Il comitato: avevano garantito l’aumento dei servizi sanitari 

CAVALLINO. «Già carente dei servizi di Neurologia, Ortopedia, Cardiologia e fisioterapia, il distretto sanitario di Ca’ Savio, a cinque mesi dalla firma del protocollo d’intesa fra il Comune, la Regione e le aziende sanitarie per il passaggio di Cavallino-Treporti all’Usl 4 dal 1° gennaio 2018 mantiene i servizi invariati». Lo denuncia il comitato “La mia salute è con Cavallino-Treporti” alla vigilia del tavolo bilaterale convocato per oggi pomeriggio tra il Comune, con la sindaca Roberta Nesto, l’assessore alla Sanità Giorgia Tagliapietra e i dirigenti degli uffici competenti, e l’Usl 4, rappresentata dal direttore generale Carlo Bramezza e dal suo staff, per ufficializzare quanto firmato nel protocollo d’intesa lo scorso 8 maggio.

Intanto il direttivo del comitato è stato ricevuto martedì in Regione dai consiglieri regionali Pigozzo, Negro, Baldin, Zottis, firmatari del progetto di legge che chiede di riportare Cavallino Treporti nell’Usl veneziana. «Abbiamo chiesto loro di non lasciar cadere nel silenzio la loro proposta», confermano dal comitato, «nonostante l’opposizione del presidente di commissione Boron, cercando attraverso l’ufficio di presidenza della commissione di far pressione affinché la proposta venga posta all’odg e quindi messa in discussione. Questo passaggio minimo serve almeno a dimostrare rispetto verso le 4.700 firme certificate dei nostri cittadini contrari al passaggi di Usl. Abbiamo fatto presente che le nostre preoccupazioni nascono proprio dalle disattese promesse rispetto agli impegni del protocollo, tanto che alcuni servizi specialistici offerti dall’Usl 3, senza motivo, in questi mesi sono venuti a mancare dal distretto di Ca’ Savio. Inoltre ci sono inoltre un sacco di altre incognite gravi legate alla gestione delle emergenze e ai nomi dei medici impegnati nelle varie specialità che rimarranno operativi
dopo il passaggio di Usl. I consiglieri regionali», concludono, «si sono ripromessi di verificare con i sindacati le cause della diminuzione dei servizi in capo al distretto di Ca’ Savio, magari chiedendo una verifica ispettiva sull’operato dell’Usl».

Francesco Macaluso

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics