Quotidiani locali

mira 

«Rimboschiamo la Riviera»

Il comitato Opzione Zero chiede ai Comuni i terreni pubblici incolti

MIRA. «La Riviera del Brenta è stata colpita dal 2007 ad oggi da almeno 7 episodi di precipitazione intensa con conseguenti allagamenti. Nel 2015 i Comuni di Pianiga, Dolo e Mira sono stati colpiti da un vero e proprio tornado di forza F3-F4. L’ultima estate ha messo in evidenza la vulnerabilità l’approvvigionamento idrico. Per cambiare registro serve una riforestazione del territorio».

A spiegarlo è Mattia Donadel presidente del comitato Opzione Zero che ha lancia il progetto “Piantiamola”.

«Tutti questi», spiega Donadel, «sono fenomeni naturali non nuovi, ma è ormai indiscutibile come la frequenza e l’intensità di questi eventi siano considerevolmente aumentate negli ultimi anni, prova degli effetti causati dal surriscaldamento globale».

Ad aggravare la situazione c’è secondo il Comitato poi l’eccessivo consumo e impermeabilizzazione dei suoli. «La lotta contro le “grandi opere”», continua Donadel, «contro la cementificazione e la distruzione dei territori praticata da tanti comitati e movimenti come Opzione Zero è parte integrante della battaglia per fermare il “global warming». Ma per Opzione Zero la difesa dei territori da sola non basta, ed è alla lunga perdente se a questa strategia non si è in grado di affiancare anche un lavoro di risanamento ambientale e di riqualificazione.

«Non meno preoccupanti» spiega Donadel, «sono i dati sull’inquinamento atmosferico causato in particolare dal traffico e dagli impianti termici. Per questo chiediamo ai nostri Comuni di mettere a disposizione i terreni pubblici
inutilizzati. Noi poi pensiamo a raccogliere i fondi, le competenze e le braccia per realizzare boschi e fasce tampone. Riforestare il territorio significa sottrarlo alla cementificazione, favorire l’assorbimento della Co2, favorire la biodiversità e la riqualificazione». (a. ab.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics