Quotidiani locali

Incidente al cantiere, grave un operaio

Stava lavorando al nuovo tunnel del bypass di Campalto quando è stato colpito da un pezzo staccatosi dalla spruzzatrice

Incidente sul lavoro nel cantiere stradale Anas del By-pass di Campalto, grave un operaio che stava lavorando a circa otto metri di profondità. L’infortunio è avvenuto ieri attorno alle 12, nel tratto di via Gobbi dove si sta realizzando il grande tunnel della cosiddetta via Orlanda bis, infrastruttura osteggiata dagli abitanti che la ritengono una forzatura dopo l’apertura del Passante. L’uomo è ricoverato in prognosi riservata nel reparto di rianimazione dell’Angelo, il suo quadro clinico è complesso e si teme per la sua vita.

Al momento dell’incidente l’operaio si trovava in profondità, nel cratere del futuro sottopasso: da una prima ricostruzione, stava manovrando una spruzzatrice di cemento, cosa che faceva da mesi e in cui era esperto. Per cause da chiarire è stato centrato alla testa da un pezzo che si è staccato dalla pistola erogatrice, che lavora in pressione, e che lo ha colpito come un proiettile. I colleghi hanno chiamato i soccorsi. Sul posto i vigili del fuoco con l’ausilio del nucleo Saf (Speleo Alpino Fluviale), il Suem 118, la polizia, i carabinieri della stazione di Favaro. L’uomo è stato soccorso e stabilizzato dai sanitari per poi essere issato su una barella al piano stradale, dove è stato caricato su un’ambulanza e condotto in ospedale. Per portarlo in superficie, i pompieri hanno utilizzato un elevatore predisposto per il recupero delle persone e già presente all’interno del cantiere, che garantisce la movimentazione in salita e discesa.

L’operaio specializzato è in prognosi riservata, ma il suo quadro è complesso a causa dei traumi riportati. Sul posto il personale dello Spisal dell’Usl 3 Serenissima per ricostruire la dinamica dell’incidente, approfondire come si sono svolti i fatti, se sono state seguite le procedure di sicurezza e verificare se ci siano o meno responsabilità e di chi. La polizia municipale ha istituito un senso unico alternato per permettere l’intervento dei soccorsi. È stata sequestrata la porzione dell’area di cantiere dove si trovava la pompa in pressione scoppiata.

È il secondo incidente sul lavoro da quando si sono aperti i cantieri del By-Pass. A dicembre un operaio della ditta trentina che si è aggiudicata i lavori appaltati dall’Anas, era stato colpito in maniera violenta alla schiena da una corda di acciaio che si era spezzata mentre veniva usata dagli operai. Il colpo
aveva fatto cadere a terra l’operaio. «Sappiamo che l’infortunio è molto grave e speriamo che l’operaio migliori», ha commentato l’assessore alla Mobilità, Renato Boraso, «si tratta di un punto delicato del cantiere e questo è già il secondo incidente che avviene». ©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro