Quotidiani locali

Cade dal tetto del capanno grave operaio di 62 anni

San Michele. L’uomo, di Caorle, stava lavorando in un’azienda agricola quando è precipitato con un volo di cinque metri. Portato in elicottero a Mestre

SAN MICHELE. Sale sul tetto ma all’improvviso precipita facendo un volo di alcuni metri: 62enne in gravi condizioni all’ospedale dell’Angelo di Mestre. Il fatto è accaduto ieri mattina attorno alle 9 in un’azienda agricola situata in aperta campagna a San Michele al Tagliamento, in località Padovani, a due passi da Alvisopoli, frazione di Fossalta di Portogruaro, e al confine con il Friuli Venezia Giulia. I medici del Suem 118 sono intervenuti sul posto per soccorrere il 62enne G.G., residente a Caorle, caduto dall’estremità di una struttura adibita a mansioni agricole e di mungitura.

Secondo una prima ricostruzione pare che l’uomo fosse salito sulla tettoia assieme ad una seconda persona per effettuare alcuni lavori di manutenzione, quando all’improvviso è accaduto il peggio, con il malcapitato che avrebbe sfondato il tetto finendo all’interno del capannone, facendo un volo di circa cinque metri. Un impatto violento, considerata l’altezza, tale da procurargli diversi politraumi da caduta.

Immediata la richiesta di aiuto ai sanitari, giunti sul posto con un’ambulanza partita a sirene spiegate dall’ospedale di Portogruaro. Il ferito, una volta preso in cura, è stato stabilizzato dall’équipe di soccorso. Data la delicatezza della situazione e le possibili conseguenze fisiche dell’impatto è stato chiesto l’intervento dell’elicottero Leone 1 alzatosi in volo da Venezia. I medici hanno quindi disposto il trasferimento in codice giallo all’ospedale dell’Angelo di Mestre, dove il 62enne si trova tutt’ora ricoverato in gravi condizioni. In ospedale è stato subito sottoposto a diversi accertamenti volti a valutare le condizioni del lavoratore caorlotto a seguito della brutta caduta.

L’uomo, in prognosi riservata, ha rimediato un trauma toracico e ortopedico ma non sarebbe in pericolo di vita: le sue condizioni verranno costantemente monitorate nelle prossime ore, in attesa di valutare l’evoluzione della cartella clinica e i tempi di guarigione.

Sembra che il 62enne coinvolto nel sinistro di ieri mattina non fosse un operaio dell’azienda agricola ma un lavoratore esterno. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti anche i carabinieri, al lavoro per effettuare i rilievi
di legge e per ricostruire la dinamica dell’incidente. Presenti per i controlli del caso anche i tecnici dello Spisal, impegnati negli accertamenti legati agli infortuni sui luoghi di lavoro. Sarà l’inchiesta a stabilire la dinamica precisa dell’incidente.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics