Quotidiani locali

CAVALLINO 

Cacciatori in un boschetto «Intervenga la sindaca»

CAVALLINO. «Non si riesce a fermare i cacciatori che girano armati sui prati pubblici per uccidere uccellini alcuni sparando entro le distanze di sicurezza dalle abitazioni? Che intervenga con...

CAVALLINO. «Non si riesce a fermare i cacciatori che girano armati sui prati pubblici per uccidere uccellini alcuni sparando entro le distanze di sicurezza dalle abitazioni? Che intervenga con ordinanza e multe salate la sindaca Roberta Nesto».

Se l’è chiesto un residente di Cavallino-Treporti che abita nei pressi di un boschetto pubblico e che ha denunciato gli spari verso le case circostanti da distanza più ravvicinata di quella di sicurezza prevista dalla legge venatoria. La segnalazione segue la lamentela di qualche giorno fa di una residente del litorale, spaventatasi per gli appostamenti di oltre dieci cacciatori per volta nei pressi di una pineta, mandando dentro i cani da caccia per far scappare fuori le prede sparandogli
contro tutti assieme a più ripetizioni. «Chiamare le forze dell’ordine per farli sloggiare potrebbe essere la soluzione migliore», ammette, «resta il fatto che alcuni cacciatori sparano a molto meno di 150 metri dalle proprietà. Credo che la sindaca debba fare qualche cosa. (f.ma.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics