Quotidiani locali

Ladri imbranati messi in fuga dai residenti, ci "lasciano la faccia"

Una banda sfortunata tenta il "colpo grosso" a Caselle ma la gente fa passaparola e li mette in fuga. Uno perde pure il passamontagna e una telecamera lo immortala

SANTA MARIA DI SALA. Forse non era la loro serata, ma una banda di ladri sabato non ne ha imbroccata una che sia una a Caselle. Dopo aver passato in rassegna tutte le frazioni di Mirano i malviventi hanno visitato almeno sei case. Questa volta però, i ladri ci hanno "lasciato la faccia". Un po' tonti, forse non proprio professionisti, si sono presentati con una scala per scavalcare le recinzioni, ma uno ha perso il passamontagna impigliatosi sulla rete.

Insomma, non proprio dei geni. La banda, secondo le immagini di una telecamera che l'ha immortalata in azione, ha colpito nella tarda serata di sabato: si vedono tre individui vestiti di nero e con il volto parzialmente coperto per non farsi riconoscere, correre in un giardino privato  dopo  essere stati disturbati nel tentativo di entrare in casa.

Prese di mira alcune abitazioni in particolare nel quartiere residenziale alle spalle della chiesa: via Toscanini, via Albinoni e via Rivale.Dopo essere riusciti a entrare in poche case, i ladri sono scappati con il solito bottino di oggetti d'oro, gioielli contanti verso la zona industriale di via Salgari, dove forse c'era un'auto ad attenderli pronti per la fuga.

Immediatamente è scattato il passaparola tra cittadini, in un sabato sera di gran trambusto tra antifurti impazziti e latrati di cani. Alcuni residenti sono scesi in strada e hanno persino potuto vedere i ladri in fuga. Immediato l'intervento dei carabinieri, chiamati dagli stessi residenti, ma dei ladri purtroppo nessuna traccia, fuggiti probabilmente a piedi tra i campi.

Insomma, per i ladri una nottata da dimenticare. Specie per uno che è stato ripreso da tutta una serie di telecamere a volto scoperto e lasciando vedere anche le orecchie, particolare importante per i dati biometrici.

Le immagini sono state passate agli investigatori dei carabinieri che hanno ora una serie di ottime "istantanee" di almeno un membro della banda che aveva perso il passamontagna, insomma forse non il più genio, di certo il più fotogenico.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics