Quotidiani locali

Festa sotto le stelle per cinquemila Zelarino blindata

Mezzi Actv e Veritas di traverso sulla strada per la sicurezza Gli organizzatori soddisfatti, qualche disagio per il traffico 

Cinquemila persone hanno partecipato sabato sera alla 7^ edizione di “Zelarino sotto le stelle”, un successo annunciato per il quale Comune e Questura hanno previsto anche misure di sicurezza adeguate per proteggere la gente tra stand e bancarelle. Se è vero che dalle 14. 30 di sabato è stato chiuso il tratto di via Castellana dalla rotonda che precede gli impianti sportivi fino al centro commerciale Polo, a ridosso degli spazi allestiti per la festa a garantire la sicurezza sono stati polizia municipale, protezione civile di Venezia e Salzano, e perfino i mezzi di Actv e Veritas. Fino alle 20 su ambo i lati della strada sono stati infatti messi di traverso i mezzi di Veritas, sostituiti poi fino alle 24 dagli autobus di Actv. Il tutto per impedire un eventuale arrivo sulla folla di tir o furgoni in pieno stile Nizza, Londra o Berlino.

Zelarino sotto le stelle si è poi rivelato l’ennesimo successo per gli organizzatori dell’associazione “Noi di Zelarino” presieduta da Daniele Bigozzi, e che rappresenta oltre un centinaio di artigiani e commercianti locali che hanno dato il loro pieno supporto all’iniziativa. Lungo via Castellana sono stati allestiti una novantina di banchetti tra commercianti, artigiani e hobbisti, più dodici punti enogastronomici e sei per gli spettacoli promossi da associazioni sportive, musicali e culturali. La gente ha cominciato ad arrivare nel tardo pomeriggio, anche dai Comuni vicini, sfruttando i parcheggi messi a disposizione agli impianti sportivi, al centro commerciale Polo e vicino le scuole.

La pioggia, dopo il rinvio della scorsa settimana, per questa volta ha risparmiato l’evento, e la festa è stata assicurata grazie alla collaborazione con il Comune, che si è rivelata preziosa anche in questa occasione. «Siamo molto contenti per l’esito di questa edizione», assicura Daniele Bigozzi, «purtroppo sono venuti a mancare alcuni espositori che, dopo il rinvio della scorsa settimana, non si sono potuti ripresentare questo sabato. Ma l’evento ha richiamato ancora tantissima gente e i colleghi commercianti e artigiani hanno potuto mostrare il loro lavoro con entusiasmo».

Una sorte di notte bianca che ha messo in mostra nuovamente la vivacità di Zelarino, la voglia di eventi che coinvolgano la cittadinanza e soprattutto le capacità organizzative delle attività economiche locali. L’unica difficoltà è stata legata al traffico, specie tra le 18 e le
21, poiché via Castellana è una delle direttrici principali per i pendolari che dai Comuni limitrofi raggiungono il centro di Mestre, e il traffico si è scaricato tutto su via Paccagnella mandandola in tilt per alcune ore.

Simone Bianchi

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics