Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Venezia, l'addio in gondola per “Ludo”

L'addio a Ludovico "Ludo" Locatelli, il gondoliere ucciso da un infarto a 53 anni

L’abbraccio a Ludovico Locatelli, il gondoliere morto a 43 anni. Lo stazio di Santa Maria del Giglio listato a lutto

VENEZIA. Per tutti era Ludo. Il suo nome abbreviato fin da piccolo. Ed è con questo nome abbreviato che la gran parte degli amici continua a lasciare messaggi di affetto e di addio sulla pagina FB di Ludovico Locatelli, il gondoliere morto prematuramente nella notte tra domenica e lunedì a 43 anni.

Ludovico da dieci anni era in forza allo stazio di Santa Maria del Giglio: venerdì mattina, nella chiesa di San Luca, l'addio a Ludo, che lascia una bimba di 10 anni e le sorelle Angelica, Vanessa ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

VENEZIA. Per tutti era Ludo. Il suo nome abbreviato fin da piccolo. Ed è con questo nome abbreviato che la gran parte degli amici continua a lasciare messaggi di affetto e di addio sulla pagina FB di Ludovico Locatelli, il gondoliere morto prematuramente nella notte tra domenica e lunedì a 43 anni.

Ludovico da dieci anni era in forza allo stazio di Santa Maria del Giglio: venerdì mattina, nella chiesa di San Luca, l'addio a Ludo, che lascia una bimba di 10 anni e le sorelle Angelica, Vanessa e Samantha.

Ludovico "Ludo" Locatelli


In tutte le foto, Ludo sorride e gli stessi colleghi di Santa Maria del Giglio lo ricordano così: sorridente

Anche nell’ultimo viaggio, Locatelli è statoaccompagnato dai colleghi che allestiranno una gondola per il trasporto del feretro. Lo stazio di Santa Maria del Giglio sarà listato a lutto nel ricordo dell’amico e collega che è scomparso prematuramente. I gondolieri dello stazio di Santa Maria del Giglio si sono sempre distinti per la sensibilità e la disponibilità, soprattutto i meno fortunati. Tanto più verso i propri colleghi.