Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Pusher arrestato Acquistava l’ecstasy in internet

CINTO. È stato ristretto agli arresti domiciliari M.R.. il ventenne di Cinto Caomaggiore, coinvolto in un traffico di droga, molto probabilmente di carattere internazionale. Il giovane, arrestato l’a...

CINTO. È stato ristretto agli arresti domiciliari M.R.. il ventenne di Cinto Caomaggiore, coinvolto in un traffico di droga, molto probabilmente di carattere internazionale. Il giovane, arrestato l’altro giorno dai carabinieri di Portogruaro per detenzione ai fini di spaccio, resterà piantonato in casa.

La decisione è stata adottata dal giudice di Pordenone, Eugenio Pergola, dopo aver convalidato l’arresto richiesto dal pm Nicola Russo.

Durante l’udienza è emerso che il ventenne, figlio di un noto professionista, ha acquistato l’ecstasy in internet. Gli inquirenti sospettano che possa esserci un canale privilegiato che permetta a numerosi giovani del territorio di rifornirsi di droga attraverso il web dall’Olanda o comunque i paesi della Mitteleuropa, dove le droghe sintetiche sono diffusissime. I 100 grammi di ecstasy corrispondono ad almeno un centinaio di pasticche. La droga sintetica viene venduta soprattutto nei locali al chiuso frequentati dai giovani. L’arresto poi si inquadra nell’attività di prevenzione messa in atto dai carabinieri del Veneto contro lo spaccio di droga nelle discoteche, nell’imminenza della riapertura di molti locali prevista tra fine settembre e inizio ottobre. (r.p.)