Quotidiani locali

Vai alla pagina su Vaccini

"Eventuale vaccino". Bimbo escluso dall'asilo

La mamma aveva presentato la raccomandata con l'appuntamento per "eventuale" somministrazione del vaccino al figlio. Ma alla scuola quell'aggettivo "possibilista" non è andato bene. Il legale della famiglia: "Ora la diffida"

UDINE. La mamma produce la raccomandata con ricevuta di ritorno inviata alla Usl competente per prendere l'appuntamento per l'eventuale vaccinazione da somministrare al figlio. Ma per la scuola la dicitura "eventuale" non va bene e il bambino viene escluso dall'asilo.
Vaccini obbligatori, come mettersi in regola per l'ingresso a scuola I genitori devono presentare il libretto vaccinale alla scuola entro il 10 settembre per nidi e materne ed entro il 31 ottobre per le scuole dell'obbligo. Sono previste multe per i genitori inadempienti e l'esclusione dei figli. I bambini possono essere esonerati, per motivi di salute, con un certificato. Ecco cosa c'è da sapere per non farsi trovare impreparati all'inizio dell'anno scolastico (a cura di Cinzia Lucchelli)

leggi anche:

 
Il caso, che si verificato oggi in una scuola materna in un comune del Portogruarese, è stato riferito dall'avvocatessa Giorgia Tripoli, di Udine, che sta seguendo diversi genitori alle prese con la documentazione da produrre alle scuole per le vaccinazioni.
 
«Il provvedimento - riferisce la legale - stato consegnato questa mattina alla mamma. Faremo una diffida e poi eventualmente lo impugneremo. I genitori nella lettera con cui hanno preso appuntamento all'Usl hanno inserito il termine eventuale perché spetta al medico vaccinatore stabilire se il bambino può vaccinarsi e quali vaccini somministrare», conclude l'avvocatessa Tripoli. 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista