Quotidiani locali

Controesodo, tutti in coda sulle autostrade veneziane

Fino a 11 chilometri di coda sull'A4 in direzione Venezia. Un'auto che ha preso fuoco in un'area di sosta

VENEZIA. Non mettetevi in machcina in autostrada, se proprio non dovete.

Ampiamente annunciato, si è puntualmente verificato il bollino nero per il traffico sulle strade veneziane nel giorno del controesodo di fine vacanze, con code che hanno raggiunto gli 10 chilometri in direzione Venezia dal nodo di Palmanova dove, per fluidificare il traffico, sta operando una pattuglia della Polizia Stradale.

Fino a 11 chilometri di coda anche in A23 con uscita consigliata, per chi arriva da Tarvisio (sul tratto Tarvisio-Udine Sud i transiti sfiorano i 2 mila all’ora), a Udine Sud dove è chiusa l’entrata in direzione nodo di interconnessione A4/A23 dalle 9 e 30 del mattino.

Lunghe code anche in direzione Trieste nel tratto di A4 compreso  fra Portogruaro eSan Giorgio di Nogaro e code anche al casello di Latisana in entrata. Poco prima delle 10 di questa mattina, una vettura ha preso fuoco in piazzola di sosta fra l’area di servizio di Gonars e San Giorgio di Nogaro, in direzione Venezia, evento che ha ulteriormente rallentato il traffico. La situazione resterà immutata anche nelle prossime ore, secondo Autovie Venete, anche perché oggi i mezzi pesanti

possono circolare regolarmente e quindi il numero dei veicoli in transito è ancora più elevato del solito. Tutto in strada il personale di Autovie Venete che sta operando in stretta collaborazione con la Polizia Stradale per risolvere rapidamente qualsiasi tipo di criticità.

 

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista