Quotidiani locali

Vai alla pagina su Mostra del Cinema 2017
I tredici film di fiction fuori concorso alla Mostra del cinema di Venezia

I tredici film di fiction fuori concorso alla Mostra del cinema di Venezia

Letteratura, storia, yakuza, biopic e anche film ad alto tasso di violenza con registi che vanno da Stephen Frears e Takeshi Kitano fino a Silvio Soldini

VENEZIA. Tredici film in tutto, di cui tre italiani, sono i fuori concorso nella sola sezione 'fiction' di questa 74/a edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica che si apre mercoledì.

Letteratura, storia, yakuza, biopic e anche film ad alto tasso di violenza, questi alcuni temi che verranno proposti al Lido con registi che vanno da Stephen Frears e Takeshi Kitano fino a Silvio Soldini.

Ecco un'estrema sintesi delle trame di ciò che si vedrà al Festival partendo dal terzetto italiano (oltre Soldini al Lido anche Antonietta De Lillo e Francesco Patierno.

Il regista di Pane e tulipani Silvio Soldini porta fuori concorso al Lido IL COLORE NASCOSTO DELLE COSE con Valeria Golino, Adriano Giannini, Arianna Scommegna e Laura Adriani. Teo (Giannini), tonico pubblicitario, è uno sciupafemmine anche se sembra stia per iniziare a convivere con la sua ultima fidanzata.

Emma (Golino) ha perso la vista a sedici anni, ma è talmente forte e vitale da essere più attiva che mai. Fa l'osteopata e gira per la città col suo bastone bianco. Quando Teo la incontra nota subito la sua voce sexy, solo la prima delle tante cose che lo affascineranno di lei.

IL SIGNOR ROTPETER di Antonietta De Lillo con Marina Confalone mette in scena una scimmia diventata uomo protagonista di una metamorfosi inversa a quella di Kafka.

DIVA! di Francesco Patierno con Barbora Bobulova, Anita Caprioli, Carolina Crescentini, Silvia D'Amico, Isabella Ferrari, Carlotta Natoli, Greta Scarano, Anna Foglietta, e Michele Riondino è invece un biopic su Valentina Cortese tratto dal suo libro. Di scena la straordinaria vita di questa attrice divenuta icona teatrale. Ambientato tra Milano, Torino, Cinecittà e Hollywood e anche sul palcoscenico del Piccolo Teatro, svela amori e amicizie con miti del cinema e del teatro italiani, come Giorgio Strehler, Federico Fellini e Alda Merini.

OUR SOULS AT NIGHT del regista indiano Ritesh Batra con Jane Fonda e Robert Redford (entrambi al Lido per ricevere il Leone d'oro alla carriera) si annuncia un film delicato basato sul romanzo omonimo di Kent Haruf. In una cittadina del Colorado la vedova Addie Moore si presenta a sorpresa dal suo vicino di casa, Louis Waters anche lui vedovo. Sono stati vicini per decenni, ma fino a quel momento nessun contatto.

VICTORIA & ABDUL di Stephen Frears con Judi Dench, Ali Fazal e Eddie Izzard ci porta nel 1887 per raccontare la tenera storia di un'amicizia improbabile, quella tra il giovane commesso indiano Abdul Karim e l'anziana Regina Vittoria. I due instaurano una devota amicizia che la famiglia e la cerchia ristretta della Regina vedono con sospetto e cercano di distruggere.

LA MÉLODIE di Rachid Hami è una piccola favola sulle sorprese della vita. Un'insegnante di musica e appassionata violinista ritrova la gioia di suonare grazie all'entusiasmo di uno studente.

Il grande regista giapponese Kitano Takeshi con OUTRAGE CODA porta al Lido il terzo e conclusivo capitolo della saga di Outrage. Due clan di yakuza, gli Hanabishi e i Sano, continuano a combattersi da anni, ma la faida si concluderà finalmente a causa di un nuovo brutale omicidio.

Cast di tutto rispetto e storia intrigante per LOVING PABLO di Fernando Leon De Aranoa con Javier Bardem e Penelope Cruz. Virginia Vallejo è una giornalista colombiana che negli anni '80 inizia una pericolosa relazione sentimentale con il celebre signore della droga Pablo Escobar.

Dalla regista argentina Lucrecia Martel arriva al Lido ZAMA. Siamo nel XVII secolo, l'ufficiale Don Diego Zama è in Paraguay per volere della Corona Spagnola. Deciderà di partire per una missione pericolosa verso terre lontane abitate solo da indigeni.

WORMWOOD di Errol Morris è invece una serie tv in sei episodi che arriva dagli States con Peter Sarsgaard, Molly Parker, Christian Camargo, Scott Shepherd, Tim Blake Nelson e Bob Balaban. Si tratta della storia vera della misteriosa morte dello scienziato militare Frank Olson durante la Guerra Fredda e degli sforzi del figlio per scoprire la verità.

Dal Belgio arriva LE FIDÈLE di Michael R. Roskam con Matthias Schoenaerts e Adèle Exarchopoulos. Di scena una feroce banda criminale di Bruxelles e una storia d'amore tra Gigi, ambizioso gangster, e Bibi, giovane pilota da corsa di nobili origini.

THE PRIVATE LIFE OF A MODERN WOMAN di James Toback con Sienna Miller, Alec Baldwin, Charles Grodin, Coleen Camp e Carl Icahn. Vera, considerata la migliore attrice del mondo, ci tiene alla sua integrità artistica e personale. Rifiuta così un ruolo da protagonista perché crede di non riuscire realmente a uccidere qualcuno sullo schermo. A questo punto entra in gioco il suo ex fidanzato.

Sempre dagli States al Lido uno dei film annunciati come ad alto tasso di violenza, ovvero BRAWL IN CELL BLOCK 99 di S. Craig Zahler con Vince Vaughn, Jennifer Carpenter, Don

Johnson e Udo Kier Bradley perde il suo lavoro di meccanico e il suo matrimonio è in crisi. Pensa bene di lavorare come corriere della droga. La situazione sembra migliorare fino a quando non viene arrestato. Una volta in prigione, finisce in un vortice di violenza senza fine.
 

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista