Quotidiani locali

presentata l’iniziativa dell’Usl 4 

Disabili in barca a vela, a Caorle si può

CAORLE. Disabili in barca a vela, da ieri si può. È stato presentato al porto peschereccio il progetto di inclusione sociale dal titolo “Attività sportive veliche per persone con disabilità”, che...

CAORLE. Disabili in barca a vela, da ieri si può. È stato presentato al porto peschereccio il progetto di inclusione sociale dal titolo “Attività sportive veliche per persone con disabilità”, che rientra nel diffuso programma di turismo sociale e inclusivo promosso dalla Regione. Le imbarcazioni per disabili saranno 2 cabinate: la prima è la Mambo, una barca d 12 metri condotta dagli istruttori Luca Grandin e Enrico Rossetti; la seconda si chiama Rainbow ed è lunga 10,2 metri, condotta dagli istruttori Andrea Boscolo e Valentina Superchi.

Il nuovo servizio è attivo grazie alla collaborazione tra Comune di Caorle, Circolo Nautico Santa Margherita, Società Velica Caorle e Lega Navale Italiana. «Segniamo una nuova tappa del turismo incluso nel Veneto orientale», ha spiegato il direttore generale dell’Usl 4 Carlo Bramezza, «tutto è partito dalla spiaggia di Nemo a Jesolo e poi abbiamo attrezzato anche la spiaggia di Bibione. Non è cosa da poco». Gli assessori regionali al turismo e ai servizi sociali Federico Caner e Manuela Lanzarin hanno sottolineato l’appoggio
della Regione a queste iniziative. La prossima settimana i ragazzi della cooperativa “Il Gabbiano” di Fossalta di Portogruaro parteciperanno a una gita in barca a vela nella Laguna di Caorle, e molti di loro per la prima volta vedranno da vicino i caratteristici Casoni. (r.p.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista