Quotidiani locali

Pestaggio in disco a Jesolo: il Vanilla chiuso per 15 giorni

Dopo l'aggressione a un ragazzo di 24 anni finito in coma la Questura usa il pugno di ferro: secondo gli investigatori il locale non ha sedato la rissa né chiamato l'ambulanza e nemmeno avvertito la polizia

La polizia: "Ecco perché abbiamo chiuso il Vanilla" Glki investigatori spiegano le indagini che hanno portato all'arresto dell'uomo che ha picchiato un ragazzo di 24 anni riducendolo in coma all'interno della discoteca di Jesolo. Poi il questore Vito Gagliardi motiva la decisione di sospendere per 15 giorni la licenza del locale (video C.Mion) LEGGI L'ARTICOLO
JESOLO. È un uomo di 35 anni, L.F., del Cavallino. È lui secondo la polizia e i filmati, l’aggressore che, la notte di Ferragosto, ha picchiato Daniele Bariletti  all’interno della discoteca “Vanilla Club” facendolo finire in coma in sala chirurgica.

leggi anche:

db

Jesolo, preso l'aggressore che ha picchiato Daniele

E' un uomo di 35 anni di Cavallino l'autore del selvaggio pestaggio in discoteca che aveva costretto i medici a operare due volte il ragazzo di 24 anni in coma farmacologico. Blitz della polizia e denuncia. La discoteca sarà chiusa per 15 giorni dal questore: non ha sedato la rissa né avvertito la polizia

La polizia è risalita a lui tramite alcuni video delle telecamere di sicurezza e facendo parlare alcuni conoscenti dell’uomo.
 
Non basta: pugno di ferro della Questura anche nei confronti del locale. Il questore Vito Gagliardi ha sospeso per 15 giorni la licenza del “Vanilla Club”.

leggi anche:

Secondo il rapporto inviatogli dal commissariato di Jesolo, che ha svolto le indagini, il personale del locale notturno non ha sedato la rissa, né, e questo è più grave, ha avvertito la polizia di quanto successo tanto che, secondo gli amici di Daniele, non avrebbe nemmeno chiamato l’ambulanza.
 
©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista