Quotidiani locali

Autostrada, traffico da bollino nero

SAN DONÀ. Agosto, tempo di grande esodo. Il primo weekend del mese estivo per eccellenza non può che essere da bollino nero sulla rete autostradale. Da oggi a domenica si annuncia traffico molto...

SAN DONÀ. Agosto, tempo di grande esodo. Il primo weekend del mese estivo per eccellenza non può che essere da bollino nero sulla rete autostradale. Da oggi a domenica si annuncia traffico molto intenso su tutte le autostrade del Nordest, in particolare sull’A4 Venezia-Trieste. Controlli rafforzati negli autogrill e nelle aree di servizio, per prevenire i furti nelle auto in sosta.

Già da oggi Autovie prevede un’ulteriore intensificazione del traffico in direzione Trieste. Ma la giornata più difficile sarà quella di domani. Nella notte tra oggi e domani e per tutta la giornata di domani il flusso di veicoli sarà molto sostenuto in direzione Trieste, con probabili code alla barriera di Lisert per i vacanzieri diretti sulle coste slave. Ma probabili code sono previste anche in uscita ai caselli di Cessalto, San Stino, San Donà e a Latisana, anche in entrata. Domenica, infine, si prevedono transiti molto elevati, in entrambe le direzioni di marcia. Il tratto più a rischio quello tra San Donà e il nodo di Palmanova, in direzione Trieste.

Nelle giornate di esodo gli autogrill e le aree di servizio sono di solito piene di turisti. E i topi d’auto ne approfittano per razziare le auto in sosta. Autovie, Cav (che gestisce il Passante) e la concessionaria autostradale per la Brescia-Padova, in collaborazione con la polstrada, hanno predisposto una serie di avvisi affissi nelle aree di servizio per sensibilizzare gli automobilisti a non lasciare mai oggetti di valore nelle auto in sosta.

Intanto, dopo la firma del decreto di approvazione della progettazione esecutiva per il lotto Portogruaro-Fossalta di Portogruaro della terza corsia, si riaccende la battaglia per il nuovo casello di Alvisopoli-San Michele. «Rimane esclusa», commenta il deputato Emanuele Prataviera (Fare), «ancora una volta, l’ipotesi di anticipare l’esecuzione del casello di Alvisopoli, a
servizio di Bibione. Eppure, durante un convegno lo scorso maggio, il vice presidente della Regione Forcolin aveva rassicurato gli operatori turistici. Con la firma si allontana l’ipotesi di attraversare il casello prima della data preventivata al 2025».

Giovanni Monforte

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista