Quotidiani locali

Politica

San Donà, la Zaccariotto divide il centrodestra

La candidatura lanciata da Diotto non piace alla Lega Nord. Apindustria in campo con Peretti

SAN DONÀ. La Lega Nord prende le distanze da Gino Diotto e dalla candidatura appena lanciata da lui a sorpresa di Francesca Zaccariotto. «L’ex segretario ha parlato esclusivamente a titolo personale», ha detto l’attuale segretario del Carroccio, Alberto Schibuola. Ancora una volta Diotto viene messo a tacere dopo le sue svariate dichiarazioni provocatorie che riguardano il suo partito, Schibuola e il vice governatore Gianluca Forcolin. E Diotto, che è ancora iscritto, di rimando: «Sono io che non li riconosco».

Ma, intanto, il nome della Zaccariotto ritorna in auge quale possibile candidato sindaco, particolare che lei non ha mai smentito ricordando che la lista Zaccariotto è presente e siede in Consiglio comunale con due consiglieri, Albino Zangrando e Costante Marigonda, quindi più della Lega. La candidatura ufficiale del Carroccio, che ha indicato Francesca Pilla, sta facendo invece discutere il centrodestra. Finora solo la Lega ha detto sì alla Pilla, quindi Alberto Zorzenoni con la sua lista civica in costruzione, mentre pare che il nome non dispiaccia neanche a Gianni Corradini. Non è chiara la posizione di Forza Italia che dovrà esprimersi ufficialmente con Lucia Camatta.

Gli altri hanno preso tempo. Luciano Falcier di Idea è solo possibilista: «Parliamo di programmi. Prima vogliamo sapere cosa pensa della città Metropolitana che ci sta fagocitando, dell’ospedale di San Donà che sta decadendo, dei principali uffici che stiamo perdendo, della terza corsia autostradale rinviata al 2025». Oliviero Leo per Scegli Civica ha una visione diametralmente opposta: «Dobbiamo ragionare assolutamente sul nome come prima cosa. Vista la situazione, la soluzione possono essere solo le primarie, cui potranno partecipare anche la Zaccariotto e la Pilla e chiunque voglia passare per la legittimazione dei cittadini». Anche la capogruppo di Scegli civica in Consiglio, Anna Maria Babbo, non è convinta sul metodo e quella che ritiene una imposizione della Pilla. Giovedì è previsto un incontro tra le forze di centrodestra.


Apindustria ha presentato ufficialmente venerdì il candidato Adriano Peretti. Intanto, il sindaco Andrea Cereser ha annunciato la sua candidatura alle prossime amministrative: sarà ancora in corsa per il secondo mandato. Roma, al momento. può attendere.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista