Quotidiani locali

GRANDI NAVI

The Guardian: "A Venezia non dimenticate la mascherina antismog"

Editoriale del quotidiano britannico prende posizione contro la navi da crociera: "I veneziani fanno bene ad essere furiosi"

leggi anche:

VENEZIA. "Quest’estate andate a Venezia? Non dimenticate la mascherina anti-smog": colpisce nel segno il titolo del quotidiano "The Guardian" che, in un lungo editoriale, si schiera a fianco dei veneziani che da anni protestano contro le enormi navi da crociera che entrano tra i canali fin nel cuore della città lagunare.

Un estratto dell'editoriale
Un estratto dell'editoriale

QUI L'ARTICOLO COMPLETO

leggi anche:

Navi da crociera viste non solo come aggressione alla città ma anche come fonte di inquinamento. «Preoccuparsi dell’aria inquinata potrebbe sembrare strano in una città che ha poche strade ed auto, ma l’aria di Venezia porta rischi nascosti. Ogni giorno cinque o sei navi da crociera tra le più grandi al mondo penetrano nel cuore della città vecchia, che ospita il più grande terminal di tutto il Mediterraneo. Queste navi offrono ristoranti di lusso, imponenti piscine e divertimenti esotici, ma nel silenzio pompano nell’aria fumi inquinanti», denuncia l'editoriale del quotidiano inglese secondo cui "gli abitanti di Venezia hanno ragione di essere furiosi".

leggi anche:

La foto che correda l'articolo
La foto che correda l'articolo

"Petrolio" grandi navi, Venezia inquinata come Pechino? VENEZIA. Il titolo di questa sera della trasmissione "Petrolio" - alle 23.30 di giovedì 15 giugno - è inquietante "Polveri killer, piazza San Marco è più inquinata di Pechino". Si fa in realtà riferimento alle emissione di polveri sottile che una nave libera nell'aria in una sola corciera, pari a quelle di 5 milioni di auto.Duilio Giammaria dedica l'approfondimento all'allarme dell'Oms sulle morti da inquinamento nel mondo e parla anche di grandi navi a Venezia. Ecco il trailer

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista