Quotidiani locali

Vai alla pagina su I cento anni di Porto Marghera
Porto Marghera 100: le iniziative del Comitato promotore

Porto Marghera 100: le iniziative del Comitato promotore

Una grande mostra a Palazzo Ducale, un concerto alla Fenice, un Centro informativo al Vega e visite guidate. Ricucito lo strappo con i sindacati

PORTO MARGHERA. Esprimere il valore emblematico di Porto Marghera, dando espressione al patrimonio storico e iconografico delle fonti proponendo una chiave di lettura volta al futuro, in una prospettiva aperta alla portualità, alla nuova manifattura e ai servizi.

Il centenario di Porto Marghera è un'occasione importante per guardare al passato e lanciare una sfida al futuro, con il coinvolgimento delle istituzioni, dei giovani e di tutte le realtà che in un secolo hanno contribuito a fare la storia di una delle aree più interessanti della Città Metropolitana di Venezia.

Impegno confermato da parte dei componenti del comitato per le celebrazioni del centenario di Porto Marghera che stanno definendo idee e proposte progettuali in occasione dell'evento che da luglio 2017 a giugno 2018 racconterà, con un ricco calendario di iniziative culturali ed educative, i 100 anni dalla nascita dell'area industriale.

“Il progetto – ha spiegato il presidente del comitato, Luigi Brugnaro – deve essere di ampio respiro, deve coinvolgere l'intera città, ma soprattutto deve durare nel tempo e non esaurirsi con le celebrazioni per il centenario. Economia, ambiente, sicurezza, rigenerazione urbana, dovranno essere affrontati con uno sguardo rivolto agli scenari internazionali per delineare con idee e prospettive la Porto Marghera di domani”.

Il sindaco ha ribadito inoltre l'intenzione di nominare a breve un comitato d'onore costituito da personalità che hanno contribuito a fare la storia di Porto Marghera.

Come ha illustrato il coordinatore scientifico, Amerigo Restucci, il progetto per il centenario prevederà un articolato calendario di appuntamenti.

 

Esposizioni ed eventi, con una grande mostra a Palazzo Ducale e un concerto al Teatro la Fenice; convegni e seminari, per approfondire gli scenari futuri; Centro informativo permanente al Padiglione Antares del Vega; Guida alle fonti con la collaborazione degli attori del territorio; eventi di comunicazione; Itinerari educativi e didattici con il coinvolgimento di tutte le scuole del territorio.

 

Verrà promossa anche una call sul sito Internet del Comune di Venezia, con cui tutti i soggetti interessati, cittadini o associazioni, potranno proporre iniziative in occasione delle celebrazioni di Marghera100. A breve online anche un sito internet www.portomarghera100.it con il dettaglio di tutti gli appuntamenti promossi.

 

C'è poi la volontà di coinvolgere gli studenti, in chiave educativa, e i neo laureati in una sfida progettuale per ridisegnare quello che è stato il motore dell'identità veneziana nell'ottica della Città metropolitana.

 

Il Comitato per le celebrazioni
Il Comitato per le celebrazioni

 

Ecco chi sono i membri del Comitato promotore

 

Dal Comitato erano stati inizialmente esclusi i rappresentanti sindacali e questo aveva ovviamente generato non poche polemiche. A maggio, i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil sono stati integrati

 

Luigi Brugnaro
Tiziano Treu
Paolo Baratta
Prof.Pier Paolo Baretta, Sottosegretario al Ministero dell’economia e delle Finanza
On. le Gianfranco Bettin
Prof. Michele Bugliesi, Rettore Università Cà Foscari Venezia
Dott. Giampietro Brunello, Presidente Fondazione di Venezia
Arch. Renata Codello Segretario regionale del MIBACT per il veneto
Proff. Paolo Costa
Proff. Cesare De Michelis, docente presso università di Padova
Proff. Alberto Felice De Toni, Rettore Università di Udine
Proff. Albergo Ferlenga, Rettore università IUAV, Venezia
Dott.ssa. Maria Cristina Gribaudi, Amministratore della Keyline S.p..A.
Proff. Mario Isnenghi, già docente presso l’Università di Padova
Proff. Ignazio Musu, docente emerito Università Cà Foscari, Venezia
Dott. Daniele Ravenna
Proff. Giuliano Segre, Presidente del Museo Multimediale del Novecento
Anna Luiza Thompson - Flores, Direttore dell’ufficio Regionale UNESCO, per la scienza e la
cultura in Euriopa
Enrico Piron, in rappresentanza della Confederazione Generale Itaiana del Lavoro CGIL Venezia
Paolo Bizzotto in rappresentanza della Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori – CISL
Venezia
Gerardo Colamarco in rappresentanza dell’Unione Itaiana del Lavoro – UIL Veneto
Ass. re, Roberto Marcato in rappresentanza Regione Veneto
Dott. Massimo Bray, Direttore generale Treccani
Proff. On.le Renato Brunetta
Proff. Innocenzo Cipolletta, Presidente CDA Università di Trento
Proff. llvo Diamanti, docente presso l’Università Paris II Panthéon - Assas
Dott. Matteo Zoppas, imprenditore
On.le Giorgio Santini
Proff. Giuseppe Saccà, giornalista

 

La segreteria tecnica è così composta

 

Coordinatore nazionale Dott. Paolo Apice
Coordinatore scientifico Proff. Amerigo Restucci
Tesoriere Dott. Fabrizio D’Oria
Dott. Michele Casarin
Dott. Giuseppe Saccà
Dott.ssa Silvia Fogolin

 

Gruppo di lavoro interno all’amministrazione comunale in supporto alla segeretria tecnica

 

Dott. Michele Casarin
Dott. Dennis Wellington
Sig. Giorgio Bombieri
Dott.ssa Rossella Bonavita
Dott.Paolo Apice
Dott.ssa Marileda Zambon

 

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista