Quotidiani locali

campolongo 

Stamattina l’ultimo saluto a Maria Chiara Brigo

CAMPOLONGO. Si terranno questa mattina alle 10 nella chiesa di Noventa Padovana i funerali di Maria Chiara Brigo la donna di 61 anni residente a Bojon di Campolongo Maggiore al civico 3 di via...

CAMPOLONGO. Si terranno questa mattina alle 10 nella chiesa di Noventa Padovana i funerali di Maria Chiara Brigo la donna di 61 anni residente a Bojon di Campolongo Maggiore al civico 3 di via Boligo, morta a causa di un incidente in montagna lunedì scorso durante una escursione lungo la cengia Martini, che stava facendo con altre due persone. Lavorava come cameriera da circa 8 anni in un rifugio alpino vicino a Cortina e aveva lavorato anche a Rimini. In paese a Bojon la conoscevano in pochi Ma torniamo al sinistro. L’incidente si è verificato poco prima delle 19 di lunedì. Maria Chiara Brigo ha perso l’equilibrio ed è caduta nel vuoto. Un tragico volo di circa duecento metri che non le ha lasciato scampo. Subito comunque il 118 ha inviato sul posto l’elisoccorso. L’eliambulanza ha effettuato una rotazione che ha permesso ai tecnici di individuare il corpo senza vita della 61 enne.

Chiara Brigo che lavorava al rifugio come cameriera ai piani. Il Lagazuoi, a 2. 752 metri di quota, era ormai una seconda casa per la Brigo, residente a Bojon. Una vita di impegno, per lei che aveva lavorato anche in Tunisia. «Era con noi da otto anni», racconta Pompanin, «ed era una grandissima lavoratrice. Le volevamo bene e per noi avere lei era una sicurezza, perché portava avanti il suo lavoro al meglio, tutti i giorni con una cura estrema. Chi lavora ai piani è meno visibile ai clienti, ma lei si era sempre fatta ben volere dai vacanzieri. I nostri ospiti abitudinari ci hanno mandato i loro messaggi di cordoglio. Tutti apprezzavano la cura che aveva nel suo lavoro». Il figlio Cristiano Gambarin, tecnico informatico residente a Tombelle di Vigonovo, ha lasciato sul suo profilo facebook un toccante messaggio di addio. «Ciao mamma ovunque tu sia – ha scritto – aiutami a crescere i miei figli con gli insegnamenti giusti perché la vita li fuori tu la sapevi affrontare». «Siamo sconvolti da quello che è successo– ci ricorda poi il figlio-. La mamma lascia un vuoto incolmabile. Lei avrebbe voluto che la cremassimo e disperdessimo le ceneri sulle cime delle sue amate montagne. Sarà cremata,
ma le ceneri andranno collocate per volontà anche della nonna nella tomba in cui è sepolto suo papà». Maria Chiara Brigo lascia il figlio Cristiano con Federica, le nipotine Martina e Matilde, la mamma, il fratello Andrea, la sorella Isabella, i nipoti e i parenti tutti. (a. ab.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista